Le ultime notizie sul Cashback del nostro Blog

Migliori marchi di scarpe da trekking per donna
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Migliori marchi di scarpe da trekking per donna

Su BuyBuyFree disponiamo di una varietà di scarpe da trekking di alta qualità per donna , progettate per diverse attività e terreni. Le scarpe, al pari di qualsiasi altro tipo di indumento, dovrebbero essere indossate in base al tipo di attività che si desidera svolgere e le condizioni esterne (temperatura, agenti atmosferici, ecc.). I tour all’aperto (o scampagnate) possono essere un’esperienza gradevole se le scarpe da trekking o scarponi da montagna sono quelli giusti.


In caso contrario, l’esperienza a pieno contatto con la natura può diventare un vero e proprio incubo per i piedi. Oggigiorno, il mercato offre una vasta gamma di scarpe da trekking, dai modelli più performanti a quelli più economici, scarponi da montagna a taglio basso e medio oppure calzature compatibili con i ramponi. Le donne che decidono di dedicarsi a questa piacevole attività sono numerose e, di conseguenza, anche i modelli di scarpe da trekking create per il gentil sesso sono tanti.


Cosa vuol dire trekking?

Come si può intuire dalla parola stessa, il termine trekking ha origine dal verbo inglese to trek che significa fare un viaggio lungo, camminando a piccoli passi. In altre parole, si tratta di un mix tra un’escursione nella natura e l’escursionismo.


Il trekking è un’attività che sta andando molto di moda sia tra gli amanti della montagna sia tra le persone che hanno un particolare riguardo per la propria salute. Infatti, fare trekking è sinonimo di stare a contatto con l’aria aperta, respirare aria pura, lasciarsi alle spalle il caos e lo smog delle città.


In Italia, la zona più gettonata per svolgere questo tipo di attività è il Trentino che con i suoi sentieri, distese di boschi e l’alta quota regala una varietà molto ricca per gli amanti del trekking: si passa dai sentieri più semplici a quelli più complessi, le differenze climatiche (il fresco estivo ed il freddo invernale), ecc.


Anche al di fuori dei confini nazionali è possibile trovare percorsi davvero interessanti per praticare del buon trekking: il Cammino Inca si trova in Perù, si estende per oltre 40 km ed è considerato un percorso per veri esperti; la Overland Track è un tratto di 65 km, si trova in Tasmania ed è forse uno dei suggestivi al mondo; la Cretan Way è un itinerario di 500 km che attraversa tutta l’isola greca di Creta.


Questi sono solo alcuni esempi di percorsi consigliati ed apprezzati dagli appassionati di questa disciplina all’aria aperta. Proprio perché si è esposti a possibili intemperie, prima di iniziare una giornata dedicata al trekking è opportuno verificare le condizioni meteo ed il tipo di percorsi da affrontare. Poi con un paio di scarpe adatte, uno zaino capiente ma non troppo ingombrante, l’avventura può avere inizio.


Nonostante possa sembrare superfluo puntualizzarlo, è utile ricordare che prima di sostenere una giornata tra sentieri scoscesi e salite, cambi di quota, ecc., bisogna assicurarsi di essere in salute ed avere una buona forma fisica.


Altro aspetto interessante del trekking è che ne esistono diversi tipi, i più importanti sono quello itinerante e quello residenziale. Nel primo caso, si prevede un tour ad anello ed il cambio di rifugio ogni notte. Per quanto riguarda il secondo tipo di trekking, questo prevede la sosta notturna sempre nello stesso punto e la mattina dopo si parte con la scoperta di un nuovo sentiero da percorrere.


Inoltre, il trekking può essere svolto in solitaria o in gruppo: quando i percorsi da affrontare sono particolarmente difficili e rischiosi, è buona regola organizzare la giornata in compagnia di altre persone. Quando si sa di dover percorrere un sentiero semplice, andare da soli e godersi un po’ la compagnia di sé stessi immersi nella natura, non è sicuramente una cattiva idea.


Come scegliere una scarpa da trekking


Prima di iniziare un’attività impegnativa come il trekking, scegliere le scarpe adatte è fondamentale, è un passo che non può essere sottovalutato. Ma come fare per scegliere una buona scarpa da trekking? Poter rientrare a casa dopo una lunga camminata e senza soffrire le pene dell’inferno per i piedi doloranti, è un primo indizio che si è fatta la scelta giusta di calzature. Il trekking dev’essere un’esperienza gradevole ed affascinante, non una lenta tortura che non si vede l’ora di concludere.


Come accennato sopra, i modelli di scarpe da trekking sono numerosi e raggrupparli in macro categorie può risultare molto utile. I modelli principali possono raggrupparsi in tre gruppi: le scarpe a taglio basso, le scarpe a taglio medio, le scarpe a taglio alto o scarponi di montagna. 


Per quanto riguarda il primo tipo, queste calzature si contraddistinguono per essere flessibili e leggere , il tipo ideale per affrontare escursioni veloci e di bassa difficoltà. Le scarpe a taglio medio sono consigliate per i percorsi più accidentali perché sostengono e proteggono meglio la caviglia.


L’ultima categoria di scarpe è quella indossata dai veri esperti del trekking: sono più dure e resistenti, adatte per il trasporto di attrezzatura pesante e per affrontare escursioni maggiormente impegnative in alta quota. Infatti, le caratteristiche degli scarponi da montagna sono pensate per poterli utilizzare con dei ramponi durante i tour alpini.


Per fare qualche esempio di modelli di scarpe per ogni gruppo, tra le scarpe a taglio basso spiccano le Salewa Mountain Trainer . Queste sono calzature da donna, adatte all’escursionismo, impermeabili, ottime per i tratti rocciosi grazie alla loro suola stabile ed antiscivolo, la giusta soluzione per scalate e vie ferrate.

La Salewa ha dato vita ad un design di scarpa molto solida, mettendo in risalto tutte le sue caratteristiche e punti di forza su terreni più impegnativi. 

Grazie al tipo di suola Vibram ed il sistema di allacciatura che favorisce il fissaggio della scarpa al piede in modo molto stretto e saldo, è un modello di calzatura adatto per chi ha una certa esperienza nella pratica del trekking.


Le XA Wild GTX sono un altro esempio di scarpe a taglio basso, sono leggere ed impermeabili, multifunzione e garantiscono il massimo comfort durante le attività all’aria aperta. Inoltre, questo modello di calzatura vanta un buon grip ed un contatto sul terreno ottimale grazie alla sua suola e la punta rinforzata. Anche in questo caso l’allacciatura è affidabile e sicura. È un tipo di scarpa consigliabile su percorsi semplici o non troppo difficili.


Un modello di scarpe a taglio medio degno di menzione è Hanwag Tatra Light LL , molto leggero e flessibile, dotato di fodera in pelle ed adatto a tutti i tipi di escursione.


Questo tipo di calzatura vanta caratteristiche importanti: sono resistenti, molto comode da indossare e grazie alla tecnologia Lateral Flex System , l’andatura è molto dinamica. Ancora una volta, il segreto è la suola: la sua flessibilità consente al piede di mantenere una posizione aderente al terreno così da rendere il grip stabile su tutti i tipi di sentieri irregolari. 


Inoltre, la morbidezza della pelle interna della fodera ed il sistema di allacciatura sono sinonimo di supporto ottimale che favorisce una calzatura perfetta per ogni forma di piede.

E se non dovesse essere sufficiente, a parte la leggerezza, queste scarpe sono versatili perché si adattano ad una vasta gamma di usi.


Infine, le Hanwag Tatra Light LL conferiscono quella sensazione di camminare nel modo più naturale possibile. La categoria degli scarponi da montagna include tutte quelle calzature indossate per affrontare ghiacciai, terreni impervi e scalate in alta quota. Hanno il vantaggio di donare un ottimo comfort pur fornendo supporto e stabilità.


Un modello interessanti sono gli Scarponi Ribelle CL HD , una calzatura di categoria C, leggera, robusta ed impermeabile, una percentuale di fodera in pelle elevata. Queste scarpe conferiscono il miglior comfort durante le escursioni più impegnative in alta montagna. Nonostante si tratti di scarponi robusti, gli Scarponi Ribelle CL HD sono comunque molto leggeri (la taglia 8.5 non supera i 1405 grammi) e non affaticano i piedi.

Sono scarpe compatibili con i ramponi automatici e quindi utilizzabili per quasi tutti i tour alpini. 


Trattandosi di un modello voluminoso con un’allacciatura a due zone molto precisa ed una suola rigida, questi scarponi hanno una tenuta affidabile per i sentieri d’alta montagna. Dato che la fodera in pelle della Perwanger ricopre buona parte della superficie della scarpa, il comfort è garantito.


Migliori marchi di scarpe da trekking per donna

BuyBuyFree è un comparatore di prezzi che copre diversi settori merceologici che vanno dal giardinaggio all’elettronica, all’abbigliamento, ecc. BuyBuyFree ha dato il via ad una partnership con un elenco di negozi virtuali e marchi così da dare ampia scelta all’utente. BuyBuyFree mette a disposizione dei suoi clienti più di cinque milioni di prodotti selezionati dai migliori negozi virtuali.


È quindi possibile trovare tanti marchi di scarpe da trekking per donna . Tra le migliori marche c’è Scarpa e La Sportiva con un ampio range di modelli disponibili per l’acquisto, Keen W Terradora, Skechers, ecc.

In conclusione, prima di fare trekking è opportuno munirsi di scarpe adatte a quel tipo di attività e, qualora si desiderasse fare la compera online, comparatori di prezzi come BuyBuyFree facilitano lo shopping virtuale rendendolo più piacevole e comodo.

scritto da Samuele in Notizie

La migliore stufa a pellet per la casa
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

La migliore stufa a pellet per la casa

La stufa a pellet è una soluzione ecologica ed economica ideale per risolvere il problema del riscaldamento dentro le abitazioni. A differenza delle stufe a gas o elettriche, quella a pellet sfrutta un tipo di combustibile particolare e del tutto naturale, il pellet per l’appunto.

Questo si ricava dalla segatura essiccata e addensata, pressato in piccoli cilindri, quindi un ottimo modo di riciclare i rimasugli del taglio della legna. Anche la stufa a legna, che funziona con il combustibile naturale per antonomasia, fonte di energia inesauribile e rinnovabile, è meno sicura e pratica rispetto a quella a pellet.

Facendo un confronto con le stufe elettriche, quelle che bruciano pellet sono più potenti e consumano meno. Per capire la differenza di consumo tra una stufa a legna ed una a pellet è sufficiente pensare che per la seconda, il dispositivo va ricaricato una volta al giorno mentre la legna brucia più in fretta e quindi deve essere rimpiazzata con maggiore frequenza. Anche il trasporto del combustibile è più pratico perché il pellet viene venduto in sacchi (in genere da 15 kg) mentre maneggiare i ceppi di legna è più macchinoso.

H2: La Migliore Stufa a Pellet per il rapporto qualità prezzo

Possiamo considerare una delle migliori stufe a pellet per il rapporto qualità prezzo il modello Casatelli. Nonostante rientri in una fascia di prezzo abbastanza alta (ha un costo che si aggira intorno ai 2.300 euro), la performance, a lungo andare, merita tutto l’investimento. Con una potenza di 10KW, questa stufa può riscaldare fino a 130 metri cubi di spazio. Quali sono i pro di questa stufa? Sistema di pulizia semplice e veloce con cassetto cenere, Funzione Eco Mode (ideale per le case passive), doppia porta, una estetica e una tecnica, uscita fumi posteriore, sistema « autobilanciante » sulla porta.

H2: La Migliore stufa a pellet a basso consumo

La migliore stufa a pellet a basso consumo (o una delle migliori) è la Antonio 6 kW bianco con una potenza di 6 KW è l’ideale per gli ambienti piccoli perché può riscaldare fino a 100 metri cubi. Il tipo di ambiente adatto a questa stufa a pellet non dovrebbe superare i 70 metri quadrati. Questo modello di stufa a pellet ha una buona resistenza e durabilità quindi potrebbe valere la pena investire un budget più sostanzioso che verrà poi ammortizzato nell’arco del tempo.

H2: Fattori da considerare per l’acquisto di una stufa a pellet

I fattori da considerare per l’acquisto di una stufa a pellet sono diversi. Il primo è il tipo di ambiente che la stufa deve riscaldare dato che la potenza del calorifero deve essere proporzionata alla grandezza della casa. Per esempio, un ambiente molto grande con un soffitto alto ha bisogno di una stufa a pellet con una potenza sufficiente per riempire la superficie in metri cubi.

Nel caso di case con più piani, il calore prodotto dal calorifero deve poter arrivare anche agli ambienti superiori. Questo è possibile se la stufa a pellet viene canalizzata (o dotata di tubi). Altro fattore da prendere in seria considerazione è la canna fumaria che, ai sensi di legge, è obbligatoria. In molte abitazioni, si decide di sfruttare la canna fumaria del camino, evitando così di aprire ulteriori buchi o fare altri lavori.

Qualora il camino non fosse presente, occorre realizzare la canna fumaria per la stufa a pellet utilizzando canne fumarie in acciaio inox (altamente resistente al calore) che sporgono dal tetto almeno 50 cm. Per gli amanti del digitale, un fattore interessante prima di acquistare il calorifero è capire se è dotato di comandi. In altre parole, una stufa con accensione da remoto è una soluzione comoda che si adatta al binomio tecnologia / digitalizzazione.

In genere, sul mercato si trovano stufe a pellet che funzionano con l’accensione manuale, dove l’utente utilizza un semplice fiammifero e del combustibile in forma liquida. Con lo sviluppo del web 2.0 e le tecnologie digitali, anche il settore del riscaldamento sta adottando il sistema di accensione da remoto. Non è poi così difficile trovare stufe a pellet di nuova generazione connesse alla rete internet e che possono essere accese grazie allo smartphone o tablet.

Tutto questo, ovviamente, è fattibile con l’utilizzo di app ad hoc. Gli utenti che cercano un buon mix tra manualità e digitalizzazione, la migliore stufa a pellet è quella con crono – termostato che consente l’accensione del riscaldamento ad un’ora prestabilita. Se il detto “anche l’occhio vuole la sua parte” è applicabile a diversi contesti, il riscaldamento è uno di questi. Una stufa a pellet dovrebbe avere un aspetto gradevole dato che alla fin dei conti è un elemento di arredamento. Tra i modelli più gradevoli ci sono quelli con rivestimenti in legno o maiolica.

Infine, uno dei fattori più importanti da considerare prima dell’acquisto è il budget di cui si dispone. La stufa a pellet non è un dispositivo economico ed è utile fare un investimento buono e soddisfacente per non doverla cambiare dopo poco tempo. Infatti, il costo del calorifero viene ammortizzato col tempo dato che il rapporto consumo / potenza consente di risparmiare tanti soldi. Inoltre, si tratta di un dispositivo molto resistente destinato a durare tanto tempo.

H2: Ok, ma il pellet quanto costa?

Il prezzo del pellet è imprevedibile perché cambia a seconda di alcune variabili. Il costo di questo tipo di biomassa può variare in base ai fattori climatici (le temperature medie nei mesi più freddi) e dal valore dei carburanti fossili concorrenti, soprattutto il metano.

Per fare un esempio che renda il concetto più comprensibile, un inverno rigido sarà sinonimo di metano più caro. Di conseguenza, il consumatore opterà per una fonte di energia rinnovabile più economica come il pellet che a sua volta salirà di prezzo.

Onde evitare rincari di questo tipo (e durante la stagione peggiore per il riscaldamento), chi ne ha la possibilità potrà preparare le scorte di combustibile per tutto l’inverno, approfittando così dei prezzi estivi del pellet, prezzi solitamente più accessibili. Quindi, durante la stagione calda, sarebbe interessante acquistare un intero pallet di questa biomassa, un bancale che normalmente comprende dai 65 ai 70 sacchi per 15 kg ognuno.

Oltre al prezzo più competitivo, il vantaggio di questa strategia è che ci si assicura l’acquisto di un prodotto dalla qualità più omogenea dato che si tratta della stessa partita. Per avere un’idea di quale possa essere il prezzo del pallet, si passa dai 270 ai 295 euro per tonnellata di prodotto certificato ENplus A1.

Come indicato in precedenza, il costo del pellet può cambiare di anno in anno quindi la stagione successiva potrebbe subire un rincaro fino a 350 euro per tonnellata. L’ideale è comprare in un determinato periodo dell’anno e fare la scorta in preparazione della stagione più rigida.

h2: Dove comprare la migliore stufa a pellet?

Per comprare un dispositivo come la stufa a pellet è utile recarsi presso un rivenditore autorizzato in modo che il cliente si faccia un’idea generale del prodotto esposto. Infatti, determinati aspetti come l’estetica, le dimensioni, ecc., possono essere apprezzati meglio di persona. Nell’era attuale dove tutto è ormai digitalizzato, è possibile trovare tanti siti web che vendono stufe a pellet: una soluzione più comoda per chi odia fare gli acquisti in persona.

Una web page che merita di essere consultata prima di acquistare questo prodotto è BuyBuyFree, un comparatore di prezzi che mette a disposizione degli utenti migliaia di articoli. Su BuyBuyFree le stufe a pellet non mancano e se ne trovano per tutti i gusti e fasce di prezzo: ci sono caloriferi con diversa potenza, una ampia gamma di modelli, stufe dotate di funzioni digitali e quelle che si accendono manualmente, ecc.

La stufa a pellet è un acquisto al quale non si può rinunciare in mancanza di camino o di impianto di riscaldamento. Anche quando l’abitazione ha un sistema per produrre il calore durante i mesi più freddi, è comunque opportuno pensare di investire su una stufa a pellet perché il risparmio e la resa sono assicurati.

scritto da BuyBuyFree in Prodotti

I migliori siti dove comprare abbigliamento per neonati
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

I migliori siti dove comprare abbigliamento per neonati

L’arrivo di un figlio è un lieto evento che comporta molte responsabilità e priorità, una di queste riguarda l’abbigliamento per il neonato. Quel guardaroba del tutto nuovo dev’essere ora riempito e soprattutto adeguato e ben fornito per il nuovo arrivato. I bimbi crescono velocemente e dopo pochi mesi sono già passati alla taglia successiva. Per non parlare dei continui bucati ai quali bisogna sottoporre la lavatrice di casa visto che gli omogeneizzati e pappette finiscono spesso e volentieri nei vestitini e non dove dovrebbero.


Quindi, i ricambi nell’armadio sono d’obbligo. E poi ci sono le scelte personali di ogni genitore: c’è chi preferisce vestiti alla moda, chi opta per la praticità o un tipo di abbigliamento realizzato con materiali di qualità, ecc. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Trovare i capi giusti può rivelarsi impresa ardua e lunga. Fortunatamente, internet viene in soccorso con i tanti store online dedicati all’abbigliamento per bambini. Ancora una volta, l’essenza del web rende questo processo più semplice: senza allontanarsi da casa, i genitori possono comprare i vestitini per i propri piccoli risparmiando tempo e denaro perché le offerte migliori sono presenti sui negozi virtuali. Inoltre, i marchi, modelli, designer e prodotti presenti su internet sono più numerosi rispetto a quelli dei negozi fisici. 


È conveniente acquistare online i vestiti per bambini?


Acquistare vestiti per bambini online è decisamente conveniente. Le motivazioni principali sono sempre dettate dal risparmio in termini di tempo e di denaro, accesso ad un catalogo più ampio rispetto al metodo di acquisto tradizionale (per visionare in loco lo stesso quantitativo di articoli al quale si ha accesso sulla rete, bisognerebbe recarsi presso una decina di negozi con tempistiche esagerate) e l’opportunità di accedere a sconti ed offerte. Soprattutto nel caso dell’abbigliamento (per bambini e in generale), lo svantaggio di comprare online è che non si ha la possibilità di provare o toccare il vestito, notare i dettagli delle cuciture, ecc. A questo inconveniente si rimedia con il reso gratuito che, nella maggior parte dei casi, è fattibile. In questo modo, l’acquirente ha la possibilità di restituire il capo d’abbigliamento senza troppe noie e sostituirlo con un altro di suo gusto.


Fortunatamente, solo in pochi casi il processo di reso è laborioso e a rischio di perdita di denaro. Qualunque sia il metodo scelto per l’acquisto di vestiti per bambini in rete, il modo migliore per farlo è rivolgersi ad un e – commerce che descrive i prodotti alla perfezione (soprattutto in termini di taglie e modello) e ne evidenzia le caratteristiche.

 

Come scegliere vestiti del neonato


Per scegliere i vestiti del neonato bisogna iniziare a capire quali sono i capi che occorre comprare. Quelli basilari sono i body, da comprare soprattutto a maniche corte e lunghe a seconda della stagione. Si tratta di un capo molto comodo perché non scopre schiena e pancia. Per quanto riguarda le tutine, è meglio averne di diversi materiali (cotone felpato, cotone leggero, di ciniglia) in base al periodo dell’anno e considerato il fatto che il neonato le indosserà di continuo i primi giorni. Poi c’è la tuta imbottita, fondamentale per i mesi più freddi o il cappellino (per la protezione dal freddo e dal caldo). Calzine e bavaglini sono altri elementi d’abbigliamento fondamentali nei primi anni di vita del bambino. Il modo migliore per vestire il neonato è a cipolla, quindi con strati di indumenti per poterlo svestire facilmente dentro un locale oppure quando la temperatura sale.


Poi, in base al periodo dell’anno, è meglio sovrapporre indumenti non troppo grossi con una maglietta leggera, l’ideale nelle stagioni come autunno e primavera in cui il clima cambia di continuo. Una volta fatto l’inventario degli indumenti che non possono mancare dal guardaroba del neonato, bisogna procedere con la scelta delle taglie giuste, impresa non sempre facile. Anzi, proprio il contrario! In linea di massima, le etichette presenti sui vestiti si riferiscono all’età del bambino (espressa in mesi oppure in anni) o ad una classificazione che si basa sulle sue misure: l’altezza del neonato, il girovita, la misura del torace e dei fianchi, la lunghezza dei piedi se si tratta di scarpe o calzini, ecc.


Nel caso specifico dei neonati, molti negozi hanno adottato la misura NB, sigla che sta per New Born, appena nato. Questa taglia è utile nei primissimi giorni di vita quando il neonato è ancora in ospedale. I primi mesi saranno quelli in cui il bambino crescerà velocemente cambiando di taglia con una certa facilità. C’è anche da considerare la dicitura “fino a” riportata in etichetta che si riferisce al numero massimo di mesi in cui il neonato potrà indossare quella determinata taglia. Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si sceglie l’abbigliamento per il neonato è la vestibilità, ovvero la praticità e facilità per far indossare gli abitini ad un bambino che piange e si dimena. Capi d’abbigliamento stretti ed aderenti sono sconsigliabili e meno pratici delle maniche lunghe, le tutine dovrebbero avere l’apertura facilitata per il cambio. Sarebbe bene evitare di fare scorte di abiti troppo piccoli perché con il cambio taglia piuttosto veloce, molti vestiti rischierebbero di rimanere inutilizzati. 


I 10 migliori negozi dove comprare abbigliamento per neonati in Italia


1. OVS - Forse il migliore e più conosciuto shop online per l’abbigliamento per neonati in Italia è OVS. I negozi di questo marchio sono presenti in tutto il territorio nazionale e la pagina web è ben organizzata con un vasto catalogo a disposizione del cliente. I capi d’abbigliamento per neonati sono sempre molto carini ed alla moda con un eccellente rapporto qualità prezzo.

2. TomTop - altro brand pensato per i più piccoli è TomTop, un e – commerce presenta nel panorama delle vendite online da 10 anni che tra le centinaia di prodotti in vendita ha un ottimo assortimento per bambini.

3. Spartoo - è una boutique online dedicata al mondo dei bambini. Il buon gusto e la cura per i dettagli (per esempio, molti capi di questo brand sono realizzati in cotone organico biologico).

4. Babyvip - si tratta di un altro shop online molto carino dove si trovano vestiti comodi e di tendenza. È un sito semplice da utilizzare, oltre ad essere molto intuitivo. Interessante la sezione Premamy dove si può stilare la lista nascita scegliendo tra tutine calzini, body, cappellini, ecc.

5. Premamy - restando in tema di Premamy, questo fa brand a sé, ideato per donare comfort e benessere alle future mamme che oltre alla lista a loro dedicate, mette a disposizione una lista nascita per il bambino.

6. Ventis - uno dei più grandi outlet online di abbigliamento con una sezione dedicata ai più piccoli e sconti davvero interessanti.

7. JD - anche JD è un grande outlet del web con le migliori offerte ed ultime novità in termini di abbigliamento. La collezione riservata ai bambini risulta molto conveniente per i genitori che desiderano avere un guardaroba ben fornito.

8. Bon Prix - è una piattaforma che vende vestiti di tendenza per i più piccoli, arrivando ad offrire anche sconti molto buoni.

9. Crocs - un fashion retailer online che ha deciso di cimentarsi nel settore neonati e bambini con successo. Interessanti i cataloghi e le collezioni ideati per i nuovi arrivati in famiglia.

10. Original Marines - marchio che non ha bisogno di presentazioni, Original Marines si dedica all’abbigliamento dei neonati per arrivare fino alla fascia d’età dei sedicenni. Le sue collezioni per bambino e bambina seguono il trend del momento e gli sconti del negozio online possono arrivare al 70%.


Acquistare prodotti di questa categoria può comportare il rimborso


Tra i numerosi prodotti che si possono trovare nel catalogo del comparatore di prezzi BuyBuyFree, c’è anche l’abbigliamento per neonati. Acquistare prodotti di questa categoria può comportare il rimborso del cashback se si è iscritti alla pagina web. Infatti, occorre tenere bene a mente che prima di partecipare al programma cashback di BuyBuyFree, è necessario iscriversi sul portale, processo completamente gratuito. Una volta effettuata l’iscrizione, il cliente accumula un credito (attraverso gli acquisti) che verrà poi convertito in buoni spesa.


Altro dettaglio da non trascurare: i buoni spesa non sono convertibili in denaro, ma spendibili solo presso i negozi fisici che hanno aderito all’iniziativa del cashback BuyBuyFree. Una volta effettuata la ricerca dell’articolo desiderato e selezionato quello che s’intende comprare, l’acquirente dovrà accedere alla pagina web del negozio virtuale per effettuare l’acquisto. Acquistare abbigliamento per neonati online facilita il compito dei genitori che potranno comprare in tutta calma e comodità i vestitini più adatti ai propri piccoli. In questo caso la comodità è data anche dal non dover sottoporre il bimbo allo stress di portarlo da un negozio all’altro in cerca delle tutine più carine e comode. 

  

scritto da BuyBuyFree in Notizie

 I migliori forni elettrici per fare pizza
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

I migliori forni elettrici per fare pizza

Quando non si ha la disponibilità di un forno a legna o di un forno da pizzeria (combinazione alquanto improbabile) presso il proprio domicilio, la soluzione più blasonata per ottenere una pizza cotta alla perfezione è il forno elettrico. Infatti, questo tipo di elettrodomestico permette di raggiungere temperature altissime in pochi minuti, in maniera quasi analoga al forno a legna. Il risultato sarà una pizza ben cotta, croccante e, soprattutto, molto buona! Al contrario, un forno normale non riesce a garantire gli stessi risultati perché non raggiunge la giusta temperatura nella tempistica richiesta.


Quali sono i migliori forni elettrici per pizza? La nostra scelta


  1. Ariete - Forno per pizza Pizza in 4 minuti - Per cuocere una pizza di qualità professionale, questo forno per la pizza è sicuramente il forno elettrico migliore. La pizza fresca fatta in casa non ha più segreti per nessuno. Con una temperatura di 400° costante consente una cottura uniforme della pizza, che diventa pronta in soli 4 minuti.
  2. Electrolux KOLL 60X - Con una temperatura massima di 300 gradi, questo forno può aiutarti a fare qualsiasi ricetta di pizza. Ti basterà premere un pulsante per avere un esterno croccante e un morbido interno.
  3. Hisense - BSA66226AX Inox - Questo forno multiuso e perfetto per fare la pizza in casa. Con una capacità di 77 litri è tra i più grandi del mercato e permette di cucinare pietanze di grandi dimensioni. Da considerare anche la cottura simultanea multilivello.
  4. Asko - OP 8637 S - Forno Elettrico, Classe energetica A+ , Volume 71 Lt e un forno con pulizia ad elementi pirolitici con la funzione pizza inclusa. Sulla nostra piattaforma online puoi trovare questo forno per la pizza e migliaia di altri prodotti con sconti eccezionali e cashback.
  5. Hisense - BSA65226AB Nero - Dotato della funzione reriscaldamento rapido per portare il forno in temperatura in pochi minuti. Funzione Pizza con temperatura Max di 300 °C per una pizza cotta in pochi minuti come al ristorante.
  6. AEG - BSE574222M - L’anello riscaldante che si trova all’interno del forno garantisce una cottura uniforme dei piatti. e la temperatura interna viene portata a circa 500 ºC. Piu di cosi non si può chiedere a nessun forno per la pizza.
  7. Hotpoint - Forno Elettrico da Incasso FT 850.1 - Il forno elettrico Hotpoint/Ariston è un modello da incasso, multifunzione, di colore bronzo, con una classe di efficienza energetica è A mentre la capacità netta del forno è di 58 litri. Ideale per uso casalingo e per fare la pizza.
  8. Electrolux - Electrolux FR65R - Un perfecto forno da incasso, rustico, con la funzione pizza con una classe energetica A e una potenza massima assorbita (kW): 2780. In più se sei registrato sul comparatore di prezzi BuyBuyFree con l’acquisto online del forno, avrai diritto al cashback del 1.25 %.
  9. Asko - Forno Elettrico da Incasso - il modello OCS 8464 S ha una capacità 50 L, Multifunzione , Ventilato, Potenza 2600 W e Colore Inox. Con l’acquisto online del Forno avrai diritto al cashback del 1.5 %, ma solo sei registrato sulla nostra piattaforma. Cosa aspetti?
  10. Electrolux - il modello Electrolux EOF4P04X 72 L, classe A+ e dotato di una resistenza circolare aggiuntiva che consente di ottenere una cottura uniforme su tre livelli. Il display a LED suggerisce la giusta temperatura in base alla funzione di cottura selezionata, ma puoi comunque regolare la temperatura manualmente e impostare l'ora di inizio e di fine. Con l’acquisto online del prodotto avrai diritto al cashback del 2 %.


Come scegliere un forno per la pizza?


Un forno elettrico per pizza va scelto prendendo in considerazione diversi aspetti. Trattandosi di un acquisto che, nella maggior parte dei casi, difficilmente si ripeterà nella vita, è utile comprare il prodotto corretto che meglio si adatta al fabbisogno del soggetto / famiglia. Un primo parametro da considerare è la frequenza con la quale si intende utilizzare il forno per la pizza: se questa pietanza non è una costante a tavola, un forno elettrico discreto ma non troppo oneroso è una scelta ottimale. Comprare un elettrodomestico più costoso e molto performante per preparare la pizza una volta al mese è, probabilmente, una spesa superflua.


Altro aspetto da non sottovalutare è la quantità di pizza che si desidera preparare: una famiglia numerosa o chi ama invitare amici a cena dovrà optare per un forno professionale più capiente che consente di cucinare più pizze alla volta. Al contrario, se si cucina la pizza saltuariamente, un fornetto elettrico a campana può essere sufficiente per cucinare una pizza per volta. Il terzo parametro da considerare prima dell’acquisto di questo elettrodomestico è il tipo di pizza da preparare: se si preferisce preparare pizze giganti è opportuno avere un forno che abbia una capienza che lo consenta.

Quale forno scegliere per pizza?


La decisione su quale sia il forno da acquistare per preparare la pizza varia in base alle esigenze di ognuno e le aspettative che si hanno in merito alla performance di questo elettrodomestico. Per fare un esempio, c’è il fornetto a campana che ha una capienza minore, è compatto, di forma circolare e riesce a raggiungere alte temperature in breve tempo. È il fornetto ideale per chi ha poco spazio perché può essere conservato dopo l’utilizzo. Poi c’è il forno elettrico professionale che si presenta con la classica struttura rettangolare a uno o più ripiani. La sua capienza permette di cucinare pizze giganti e, volendo, i ripiani possono essere utilizzati con settaggi diversi perché ogni vano è separato dall’altro.


Un aspetto da tenere in considerazione nella scelta del forno è il materiale col quale è realizzato: in genere, la maggior parte sono in acciaio inox che contribuisce alla robustezza (in caso contrario, non potrebbe resistere alle alte temperature) e durabilità dell’elettrodomestico. Il livello di potenza varia da forno a forno ed è un parametro da prendere seriamente in considerazione. Ogni forno raggiunge una potenza diversa ed uno elettrico professionale può arrivare a 3000 watt di potenza. L’aspetto della temperatura e del termostato del forno elettrico è importante perché, se di buona qualità, deve raggiungere tra i 350 e i 450° C. Infatti, solo queste temperature consentono di cuocere una pizza correttamente. Allo stesso tempo, la temperatura dev’essere regolata tramite il termostato. Il timer è un “accessorio” che ogni forno elettrico dovrebbe avere dato che la cottura della pizza deve avvenire secondo i tempi o si rischia di bruciarla.


Ci sono persone che danno molta importanza agli accessori extra di un forno elettrico come le palette da pizza (in legno o metallo), utili per sistemare l’impasto fresco con precisione e poi rimuovere la pizza cotta dal vano cottura. Alcuni forni comprendono un ricettario, utilissimo per cuocere la pizza al meglio impostando i giusti tempi e la temperatura per ottenere un risultato perfetto. In altre occasioni sono presenti anche le rotelle per tagliare la pizza a fette. Gli accessori non sono fondamentali ma fanno sicuramente comodo. A parità di prezzo, è bene valutare la scelta del forno anche in base agli accessori compresi con l’elettrodomestico.


Dove comprare un forno professionale per la pizza


I forni professionali per la pizza possono essere acquistati presso rivenditori autorizzati, sia in negozi convenzionali che shop online. Si trovano elettrodomestici di questo tipo a prezzi che variano in base alla marca, il modello, le caratteristiche, gli accessori, la potenza, ecc. Le persone che desiderano comprare un forno professionale per pizza sul web possono farlo anche su BuyBuyFree, un comparatore di prezzi che offre ai propri utenti una vasta gamma di prodotti tra i quali scegliere. Per avere un’idea del potenziale di questa pagina web, BuyBuyFree mette a disposizione dei clienti più di cinque milioni di prodotti selezionati dai migliori negozi virtuali.


Fattori da considerare per l’acquisto di un forno elettrico


I fattori da considerare per l’acquisto di un forno elettrico sono diversi e, soprattutto quando si ha poca esperienza in cucina, dovrebbero essere studiati con attenzione. In aggiunta a quegli aspetti già citati in precedenza, un buon forno elettrico è dotato di modalità di cottura diverse come quella statica, quella a vapore, la ventilata e grill. Ognuna di queste dovrebbe essere utilizzata in base al tipo di alimento che si desidera cucinare. La modalità statica è quella più tradizionale perché funziona utilizzando due resistenze, una nella parte inferiore e una in quella superiore. In questo caso, gli alimenti vengono cotti per convenzione naturale. Il forno elettrico ventilato si serve delle due resistenze e di una ventola che rende uniforme e rapida la distribuzione del calore. Si tratta di un tipo di cottura veloce ed omogenea che offre risultati molto soddisfacenti. Il forno elettrico che comprende la cottura a vapore è molto richiesto negli ultimi tempi ed è adatto a chi cerca un tipo di cucina sano.


A differenza della cottura tradizionale, quella a vapore permette di ottenere cibi più succosi a discapito della secchezza con la quale si è più a rischio di incappare utilizzando altre modalità. Infine, il grill è un tipo di cottura che si trova in tutti (quasi) gli ultimi modelli di forni elettrici. Questo modo di cucinare il cibo funziona in base ad una serpentina collocata nella parte superiore della cavità del forno che serve a dorare o gratinare gli alimenti. Altro fattore da considerare prima di acquistare un forno elettrico è il sistema di autopulizia che si divide in due funzioni principali: la catalitica e la pirolitica.


La prima è tipica di quegli elettrodomestici da cucina che hanno pareti laterali e posteriori rivestite da pannelli realizzati con un materiale che previene il deposito dei grassi. In questo modo, il forno si auto pulisce durante il funzionamento. La seconda funzione, quella pirolitica, si attiva dopo che si seleziona il programma di cottura da utilizzare, se questo è attivo per più di un’ora e ad una temperatura di oltre 400° C. Questo calore incenerisce i grassi e lo sporco residuo. Acquistare un forno elettrico per pizza può sembrare (almeno in apparenza) compito abbastanza semplice. Tuttavia, prima di fare una spesa di questo genere è utile tenere conto di tanti fattori e avere un occhio di riguardo per le caratteristiche del dispositivo per realizzare la compera migliore.

scritto da BuyBuyFree in Prodotti

Migliori negozi dove comprare elettronica a basso prezzo
Wed Mar 30 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Migliori negozi dove comprare elettronica a basso prezzo

Per comprare elettronica a basso prezzo potrebbe essere sufficiente recarsi presso uno store fisico, approfittare del periodo in cui le offerte fioccano (Black Friday, Natale, ecc.) e riempire il carrello con prodotti utili e di ultima generazione.  


 Il condizionale usato poco sopra è d’obbligo perché il numero di acquirenti che preferisce fare le compere da casa sta aumentando in maniera spropositata. Infatti, lo shopping virtuale è un fenomeno che è andato affermandosi negli ultimi anni date la vastità di opportunità che il web mette a disposizione di chi ha voglia di rompere con la routine e le vecchie abitudini. Rispetto al passato, il consumatore è diventato più impaziente e, nella maggior parte dei casi, preferisce reperire più informazioni possibili prima di procedere con la compera presso il negozio fisico. Anche per questo motivo, comprare sulla rete è decisamente più comodo e, soprattutto quando si parla di elettronica, i portali dove scatenare la shopping mania sono numerosi. 


Mentre il negozio reale può fare pubblicità ricorrendo a diversi mezzi (TV, giornali, volantini, ecc.), quello virtuale trae vantaggi se può contare su una pagina web a disposizione dei clienti.  Infatti, il semplice inserto pubblicitario su un’altra pagina internet serve solo a richiamare l’attenzione del possibile acquirente che cercherà poi di approfondire cliccando sul link. In altre parole, il passaggio dal link al negozio virtuale è a distanza di un click. 


È vero che comprare elettronica a basso prezzo è più semplice sul web piuttosto che visitando il grande magazzino, ma è altrettanto vero che le precauzioni da prendere sono maggiori.  È importante rivolgersi solo ai portali affidabili (le pagine truffaldine presenti su internet sono purtroppo numerosissime) che possano garantire la sicurezza degli acquisti. È quindi buona regola informarsi ed approfondire, oltre che vagliare tutte le possibilità presenti in rete per un determinato articolo.  A prescindere dal prodotto di elettronica ricercato sul web, non si avranno difficoltà a trovare sconti e offerte interessanti: ci sono articoli per tutti i gusti e possibilità di risparmio di ogni tipo.   


Lista dei migliori siti Web per acquistare elettronica a basso prezzo in Italia 


 I migliori siti web per fare del buon shopping a livello di elettronica a basso prezzo in Italia, sono sostanzialmente quelli che nascono come store fisico per poi allargare le proprie ambizioni al mondo di internet.  


Unieuro


 Uno dei portali che non ha bisogno di presentazioni è Unieuro, grande rivenditore di articoli di elettronica (e non solo) che vanta migliaia di negozi a livello nazionale e milioni di clienti. Un grosso pro della pagina web di Unieuro sono i prezzi, spesso diversi e più bassi rispetto a quelli dello store.  


 Buona regola in questo caso sarebbe fare l’acquisto online e recarsi presso il negozio fisico per osservare il prodotto di persona. Infatti, per quanto internet abbia le sue comodità, la reale entità di un oggetto visto dal vivo rende l’idea più di una foto su uno schermo.  Altri vantaggi della web Unieuro sono il numero telefonico per l’assistenza clienti non a pagamento, la possibilità di aggiungere l'installazione a domicilio durante la fase di ordinazione e la possibilità di sfruttare la tessera accumula punti anche online. L’unico contro è la scarsità di recensioni sui prodotti offerti.  


Euronics


 Un altro portale molto noto è Euronics, catena presente in tutta Italia. Anche questa è specializzata in elettronica soprattutto nei settori TV, Video e Audio. La web si presenta ben organizzata con una suddivisione in categorie e sottocategorie precisa che facilita la ricerca e l’eventuale acquisto.  Le promozioni di Euronics sono sempre aggiornate e ben in vista nei tanti banner che si trovano nella home page e nelle colonne laterali. 


Dato che anche Euronics vanta numerosi store fisici, il discorso della controverifica tra oggetto comprato in rete ed oggetto reale, può essere applicato. Il pro del sito per l’e-commerce di Euronics è il servizio “prenota e ritira” che consente di pagare in negozio in un secondo momento.  Il contro è il numero telefonico per il servizio clienti che è un 199 a pagamento. 


Coop Online


Rispetto ai primi due, Coop Online è uno dei pionieri del web in termini di acquisti affidabili. Lo shop online è all’avanguardia per quanto riguarda la vendita di prodotti online. Secondo alcuni è il miglior negozio in rete con categorie ben strutturate per facilitare lo shopping con articoli delle marche più conosciute. Gli sconti sulla maggior parte dei prodotti nel listino sono immediati. 


Elettronica a prezzi stracciati più cashback  


 Ricevere un cashback quando si acquistano articoli di elettronica è un vantaggio che fa molto comodo. Su Buybuyfree un comparatore di prezzi, che offre un grande numero di prodotti e non solo in ambito di elettronica, gli utenti registrati ottengono il cashback sugli acquisti. Infatti, gli utenti di BuyBuyFree potranno comparare i prezzi di prodotti di un catalogo che spazia su tanti altri settori come l’abbigliamento, il giardinaggio, gli elementi per arredi, gadget e articoli per le auto, elettrodomestici, ecc. 


 Il cashback di BuyBuyFree non viene elargito sotto forma di denaro ma con un credito che il cliente accumula per poi successivamente convertirlo in buoni spesa spendibili solo presso i negozi fisici che hanno aderito all’iniziativa. I prodotti che BuyBuyFree mette a disposizione dei suoi utenti sono frutto di una partnership con tanti negozi virtuali e marchi. 


Esempi di elettronica a basso prezzo che puoi acquistare con BuyBuyFree



  •  Frigoriferi - Su BuyBuyFree è possibile acquistare frigoriferi di ultima generazione e realizzati dai migliori marchi. 
  •  Lavatrici - Nell’ampio catalogo BuyBuyFree, a parte l’elettrodomestico in sé, è possibile acquistare pezzi di ricambio quali tubi per la lavatrice di varie misure e tipologie, giunture, rubinetti di scarico dell’acqua, filtri, guaine, ecc.  
  •  Lavastoviglie - Tra i marchi di lavastoviglie che si possono comprare su BuyBuyFree spicca la Candy con tanti modelli interessanti offerti da ePrice. Oltre alle lavastoviglie, BuyBuyFree vende prodotti o accessori relativi a questo dispositivo. Per esempio, ci sono diversi pannelli da lavastoviglie in truciolato offerti dallo store online VidaXL. Questi hanno prezzi molto convenienti e sono disponibili in diverse tonalità e dimensioni.  Sempre VidaXL offre il detersivo in capsule per lavastoviglie con diritto al cashback del 2,50%.  
  •  TV - Le migliori marche e modelli di TV sono in vendita su BuyBuyFree. Un modello a prezzo molto vantaggioso è il televisore della Samsung di The Frame 32'' 32LS03TC Smart TV Wi-Fi Black 2021 e diritto di cashback del 1%, esclusivo per gli iscritti BuyBuyFree.  

 In conclusione,

acquistare articoli di elettronica in rete è decisamente vantaggioso

sia per l’indiscutibile comodità sia per i prezzi decisamente inferiori rispetto a quelli dello stesso prodotto venduto in un negozio fisico.  Anche in questo caso è necessario fare le opportune verifiche del caso, studiare le offerte (possibilmente confrontando quelle in rete con le equivalenti dello store reale), affidarsi solo a portali online conosciuti e procedere con gli acquisti in totale sicurezza.




scritto da BuyBuyFree in Negozi

I migliori siti per acquistare gomme auto online
Fri Apr 01 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

I migliori siti per acquistare gomme auto online

Nell’era in cui gli acquisti virtuali stanno soppiantando quelli tradizionali, è importante valutare se comprare sul web è davvero più economico. Prestare attenzione alle offerte è un primo passo perché non bisogna dimenticare costi aggiuntivi come quelli di spedizione (e non solo). Una volta che si capisce il meccanismo dello shopping virtuale, i prodotti che gli utenti possono acquistare sono davvero alla portata dei gusti e preferenze di tutti. Un articolo forse non così comune tra quelli più richiesti in rete è il pneumatico per le auto. Eppure, al contrario di ogni aspettativa, comprare gomme online è diventato molto semplice e frequente tanto è vero che sono nati tanti store virtuali che sostituiscono la classica figura del gommista. Qui è possibile scegliere il modello di pneumatico più adatto alla propria macchina. Occorre ricordare che il mezzo di trasporto, qualunque esso sia (auto, furgone, camion, moto, ecc.), deve essere sottoposto a controlli periodici che garantiscono affidabilità e sicurezza su strada.


Quindi, a parte la carrozzeria e la meccanica, gli pneumatici dovrebbero essere di qualità. Questi giocano anche un ruolo importante sul consumo di carburante: un set di pneumatici d’alta gamma aiuta a ridurre notevolmente i consumi. Per tutta questa serie di motivi, montare delle ottime gomme e verificarne continuamente lo stato di usura (soprattutto in virtù delle nuove e sempre più restrittive regole del codice della strada) è molto importante.

È sufficiente circolare con pneumatici non autorizzati (per esempio, le gomme invernali durante l’estate e viceversa o le famigerate scanalature inferiori a 5 mm) per rischiare sanzioni decisamente salate. 


Alcuni dei migliori portali Web per acquistare pneumatici in Italia

Un portale web sicuramente interessante se si vogliono acquistare pneumatici in Italia è VidaXL, uno shop online la cui sede centrale è a Venlo, nei Paesi Bassi. Si tratta di un retailer virtuale in costante crescita che vanta una clientela a livello internazionale e che ha l’obiettivo di vendere prodotti di ottima qualità ad un prezzo minore rispetto ai concorrenti. A parte alcuni tipi di pneumatici acquistabili su VidaXL, il portale mette in vendita accessori per gomme come le catene da utilizzare nei mesi invernali. Uno shop online specializzato nella vendita di pneumatici è Gommadiretto. Questo offre una vasta gamma di gomme nuove di ogni tipologia e marca (è possibile trovare pneumatici Pirelli e Firestone oltre quelli a prezzo più contenuto) a prezzi molto vantaggiosi. Su Gommadiretto il cliente potrà scegliere e comprare in maniera facile e veloce le gomme più adatte alle caratteristiche del proprio mezzo.


È sufficiente inserire dati come la larghezza, diametro e altezza, selezionare la marca di fabbricazione ed il modello corrispondente. A differenza dai soliti shop online, su Gommadiretto c’è una ampia scelta: si va dai classici pneumatici adatti a tutte le stagioni, quelli invernali ed estivi, alle gomme per auto d’epoca ed autocarri, le gomme speciali (per esempio, quelle che montano veicoli industriali, rimorchi, golf car, ecc.) e quelle adatte ad altri tipi di motoveicoli come la moto da strada e da pista, il quad, ecc.

Una volta selezionato il prodotto, il cliente dovrà inserire il codice di avviamento postale in un riquadro specifico per trovare il negozio partner più vicino che provvederà al montaggio dei pneumatici acquistati.   


E se ricevessi un cashback quando acquisti gomme online?


Come accennato in precedenza, acquistare gomme online ha i suoi vantaggi. Questo processo può essere sinonimo di risparmio soprattutto se si approfitta dei benefici dei sistemi di cashback. Comprare le gomme sul web significa scegliere fra una vasta lista di modelli e marche, facendo attenzione a quegli articoli il cui rapporto qualità / prezzo risulti convenienti per l’acquirente. Inoltre, alcuni portali online offrono sconti e promozioni dedicate solo agli utenti che optano per l’acquisto digitale. A questo si aggiungono i vantaggi offerti dal cashback, il programma che garantisce un rimborso su ogni pneumatico acquistato.

Buybuyfree è un comparatore di prezzi con cashback; mettiamo a disposizione dei nostri utenti un vasto range di prodotti in numerose categorie come l’elettronica, l’abbigliamento, il giardinaggio, l’informatica, gli articoli per la casa e per l’ufficio ecc.


L’offerta di BuyBuyFree è così ricca (la webpage vanta oltre cinque milioni di prodotti selezionati dai migliori retailer virtuali) grazie alla collaborazione che abbiamo con numerosi shop online e marchi di ogni tipo. In questo modo, l’utente ha l’imbarazzo della scelta nel momento dell’acquisto. Come bisogna procedere per partecipare al programma cashback di BuyBuyFree? Niente di più facile. L’utente deve iscriversi sul portale (in maniera del tutto gratuita) per accumulare credito che verrà poi convertito in buoni spesa spendibili solo presso i negozi fisici che hanno aderito all’iniziativa. Una volta selezionato l’articolo desiderato, l’utente accede al sito del negozio virtuale per finalizzare l’acquisto. 


Comprare pneumatici online conviene?


Se si parte dal principio che l’acquisto delle gomme per auto è una spesa importante e, soprattutto quando si tratta di sicurezza, non si dovrebbe badare a spese, trovare il negozio adatto è fondamentale. Nel caso specifico dei pneumatici (e non solo), il binomio che tiene testa è sempre quello: qualità / prezzo. Trovare un rivenditore che offre un prodotto di ottima qualità ad un prezzo conveniente sarebbe la soluzione ideale. Un buon pneumatico deve infatti garantire un'eccellente tenuta di strada, soprattutto in curva, sull’asfalto bagnato o reso scivoloso dalla neve durante i mesi invernali.


Partendo poi dal presupposto che il gommista tradizionale non dispone di tutte le gomme presenti su un catalogo online e non può battere le offerte dei rivenditori di pneumatici presenti sul web, è facile arrivare alla conclusione che l’acquisto su internet è decisamente più vantaggioso. La rete offre gomme per auto di buona qualità senza dover spendere cifre esagerate. Tuttavia, è possibile risparmiare su questa compera anche recandosi presso il gommista del quartiere. Mentre su internet è possibile usufruire e sfruttare vantaggi quali offerte, promozioni e cashback, l’opzione di risparmio più comune dal gommista è il mercato dell’usato garantito. Infatti, rispetto ai modelli di pneumatici nuovi di zecca, quelli di seconda mano sono disponibili anche a prezzo dimezzato per arrivare fino ad uno sconto del 60%. Dato che la sicurezza sulle strade è un fattore non trascurabile, anche gli pneumatici usati devono rispettare alcuni parametri. Il primo è che siano ancora in buone condizioni, quindi “vendibili”.


In secondo luogo, devono essere revisionati da un’officina specializzata ed infine, non dovrebbero essere eccessivamente danneggiati o usurati. Un’altra idea risparmio per acquistare gli pneumatici dal gommista è scegliere le gomme rigenerate. Queste sono gomme il cui battistrada è stato ricostruito. Anche in questo caso, è opportuno verificare che gli pneumatici siano di buona qualità e certificati. Comunque lo si veda, il miglior prezzo per le gomme da auto lo si trova in rete. Rispetto all’acquisto nei negozi fisici, si arriva a risparmiare fino al 20 / 30%, somme che fa comodo tenere nelle proprie tasche. Il succitato rivenditore virtuale Gommadiretto vanta un grande assortimento di pneumatici e grazie all’applicazione del cashback consente un rimborso fino al 3,24% su tutti gli acquisti. Il potenziale di internet sembra non avere confini. Fino a poco tempo fa, era inimmaginabile concepire lo shopping in formato digitale e tanto meno pensare di poter comprare qualsiasi articolo senza lasciare le mura di casa. La possibilità di acquistare un prodotto come le gomme per l’auto sarà sembrata fantascienza per molti.


Eppure, anche questo bene è disponibile con un semplice click. Con un po’ di pazienza e voglia di dedicare qualche ora alla ricerca sul web, gli utenti potranno imbattersi in un gran numero di shop online che vendono pneumatici per auto ed altri mezzi di trasporto.

Se poi si cerca il risparmio, le offerte, gli sconti ed il sistema di cashback non fanno altro che facilitare tutto il processo di acquisto rispetto al modo tradizionale di recarsi dal gommista e comprare le gomme in loco

scritto da BuyBuyFree in Negozi

I migliori siti di shopping online Italiani
Mon Apr 04 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Migliori negozi per acquisti online

Oggigiorno, pur volendo, è difficile ignorare un mercato che manifesta un interesse crescente nei confronti del cosiddetto e – commerce o, più semplicemente, gli acquisti effettuati online.

Trova i migliori negozi per lo shopping online

Confronta i prezzi

, leggi le recensioni e sfoglia le foto dei prodotti su BuyBuyFree. 


D’altronde, il trend degli acquisti su internet è in costante aumento perché a parte la comodità può comportare anche un notevole risparmio. Rispetto al passato, ora è sufficiente sedersi di fronte allo schermo del pc o prendere in mano il tablet o lo smartphone per poter scorrere virtualmente centinaia di prodotti come fossero esposti negli scaffali o in vetrina.  


 Per quanto riguarda l’aspetto del risparmio, questo ingloba diversi aspetti: non si parla solo di offerte (quelle online sono davvero parecchie!). Per esempio, il fattore tempo non è da trascurare. Il famoso proverbio “il tempo è denaro” trova in questo contesto la sua giusta dimensione. Infatti, acquistare online permette di risparmiare davvero tanto tempo: niente più file alla cassa, niente più ricerche interminabili tra le corsie e gli scaffali. Se poi si considera che per recarsi in negozio è spesso necessario spostarsi in auto, c’è anche il risparmio sulla benzina! 

 

Che cos'è un negozio online? 


 Un negozio online è un’attività virtuale (in numerosi casi è presente anche la variante fisica) che consente agli utenti di fare shopping stando comodamente seduti sul divano di casa. Quali sono i parametri che i migliori website di shopping online devono rispettare per avere successo?  Il primo è sicuramente la qualità dei prodotti: che l’acquisto si effettui su internet o di persona, il prodotto dovrebbe essere appetibile non solo dal punto di vista economico ma anche da quello qualitativo. Un bene di qualità fa sempre la differenza rispetto ad uno scadente.  


 Acquistare online comporta dei cambi nelle abitudini del cliente. Per esempio, il pagamento che convenzionalmente avviene tra acquirente e negoziante (tramite lo scambio fisico del denaro per il prodotto), con lo shopping online diventa un meccanismo che si basa su circuiti ed algoritmi complessi. È quindi fondamentale che una buona pagina web per gli acquisti virtuali garantisca pagamenti sicuri.  Altro aspetto che ogni buon negozio online deve curare è l’assenza di costi nascosti, circostanza da non sottovalutare se si desidera guadagnarsi la fiducia e la fedeltà del cliente a lungo termine. 


Sempre mantenendo il punto di vista del compratore, l’esperienza di acquisto e il customer care devono essere soddisfacenti. Ottime recensioni o feedback da parte dei clienti sono un potente richiamo per nuovi acquirenti che, alla prima esperienza con un determinato negozio online, potranno decidere più facilmente se procedere all’acquisto o meno. In altre parole, le esperienze degli utenti precedenti influiscono sulle scelte di quelli che ipoteticamente potrebbero diventare clienti.  In un mondo affollato come quello dello shopping online, la concorrenza tra negozi è tanta. In questo caso, una delle leggi del mercato impone prezzi competitivi che possano attirare un maggior numero di clienti presso la propria attività a discapito di un’altra.  Un buon negozio virtuale avrà quindi più possibilità di successo se basa la propria politica imprenditoriale su prezzi più competitivi rispetto ad un altro shop online. 


Un altro aspetto che fa eco a quest’ultimo è quello delle offerte che ogni buon negozio per acquisti virtuali dovrebbe mettere a disposizione del cliente. Le offerte possono essere sotto forma di sconti, coupon o cashback.    


Tra i migliori siti di shopping online     



  1. Euronics - un portale molto noto è Euronics, catena presente in tutta Italia. Anche questa è specializzata in elettronica soprattutto nei settori TV, Video e Audio. Navigare su questa web è molto semplice in quanto è ben organizzata con una suddivisione in categorie e sottocategorie precise che facilita la ricerca e l’eventuale acquisto. Le promozioni di Euronics sono davvero tante, sempre aggiornate e ben in vista nei tanti banner che si trovano nella home page e nelle colonne laterali. 
  2. IBS.it - un altro sito per le compere in rete completamente made in Italy è IBS.it, nato nel 1998 ed è tra i migliori website per lo shopping online specializzato. Questo portale si dedica soprattutto alla vendita di libri, film, videogiochi e musica. IBS.it è un sito ormai molto affermato, sinonimo di affidabilità tanto da potersi permettere decine di migliaia di clienti all’anno. 
  3. Guess - marchio americano specializzato in abbigliamento per uomo e donna e accessori di diverso tipo come orologi, gioielli, profumi, borse e scarpe. 
  4. Douglas - un negozio di profumi presente anche in rete che vende i prodotti delle migliori marche. Si occupa inoltre della vendita di cosmetici e prodotti per il trucco. 
  5. Bricoio - per quanto riguarda il bricolage, Bricoio è una società italiana che nasce nel 1986, attualmente presente sul web con articoli delle migliori marche e categorie: piccola edilizia, hobby, decorazione della casa e del giardino, manutenzione, ecc. 
  6. Coop Online - la Coop Online è l’e – commerce che consente di fare la spesa di alimentari stando comodamente seduti davanti al pc di casa. 
  7. Zooplus - per gli amici a quattro zampe, uno dei migliori portali online è Zooplus, negozio dove si trovano le migliori marche di cibo ed accessori per gli animali.
  8. Unieuro - uno dei portali che non ha bisogno di presentazioni è Unieuro, grande rivenditore di articoli di elettronica (e non solo) che vanta migliaia di negozi a livello nazionale e milioni di clienti. Un grosso pro della pagina web di Unieuro sono i prezzi, spesso diversi e più bassi rispetto a quelli dello store. Buona regola in questo caso sarebbe fare l’acquisto online e recarsi presso il negozio fisico per osservare il prodotto di persona. Infatti, per quanto internet abbia le sue comodità, la reale entità di un oggetto visto dal vivo rende l’idea più di una foto su uno schermo. Altri vantaggi della web Unieuro sono il numero telefonico per l’assistenza clienti non a pagamento, la possibilità di aggiungere l’istallazione a domicilio durante la fase di ordinazione e la possibilità di sfruttare la tessera accumula punti anche online. L’unico contro è la scarsità di recensioni sui prodotti offerti. 





  • E se ricevessi un cashback quando fai acquisti online? 


     Buybuyfree è un comparatore di prezzi che offre il cashback sugli acquisti online. Come comparatore di prezzi copriamo diversi settori merceologici: si spazia dal giardinaggio all’elettronica, ai ricambi per auto, all’abbigliamento e molti altri.   


     BuyBuyFree conta su partnership con molti siti di e-commerce e marchi così da dare ampia scelta ai suoi utenti. Ricevere il cashback su BuyBuyFree è semplicissimo: è sufficiente iscriversi gratuitamente sul portale ed in automatico si partecipa al programma di incentivo.  Il credito accumulato verrà così convertito in buoni spesa spendibili solo presso i negozi fisici che hanno aderito all’iniziativa. Gli utenti di buybuyfree possono cercare e comparare i prezzi di oltre cinque milioni di prodotti offerti dai migliori e-commerce.  Una volta selezionato il prodotto (la modalità di ricerca ed i filtri rendono tutto più semplice), l’utente BuyBuyFree dovrà accedere al sito dello shop online e procedere con l’acquisto.  


     Dal momento che si inizia ad acquistare online e si comprende il potenziale dell'e - commerce, difficilmente si riprendono le vecchie abitudini. Se c’è una cosa che si dovrebbe tenere bene a mente nella fase negli acquisti online è affidarsi solo ai siti che garantiscono acquisti sicuri.  Dato che le truffe in rete sono purtroppo molto diffuse, non farsi trovare impreparati ed informarsi prima di fare shopping è un’ottima strategia. 




    scritto da BuyBuyFree in Negozi

    Come rendere una tv smart
    Wed Apr 06 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

    Come rendere una tv smart

    La smart TV è un articolo innovativo, molto venduto nonostante i prezzi siano spesso proibitivi se confrontati a quelli delle televisioni classiche a tubo catodico. Eppure, la resa e la tecnologia che caratterizza queste TV di ultima generazione giustifica ampiamente il costo. Quando si parla di smart TV si fa riferimento ad un televisore in grado di ricevere i segnali / canali del digitale terrestre (come qualsiasi dispositivo dello stesso tipo) con un computer al suo interno che consente la navigazione su internet e la ricezione dei programmi presenti sul web.


    In sostanza, la smart TV permette di vedere i canali televisivi trasmessi dal Digitale Terrestre, la navigazione sul web è analoga a quella dal pc o da smartphone, consente di accedere direttamente a piattaforme quali Youtube e Netflix tramite le applicazioni, è possibile accedere al contenuto di dispositivi come USB tramite gli accessi dedicati (file video, audio, ecc.) oppure vedere i canali satellitari tramite un ingresso ad un decoder specifico.


    Nonostante queste funzioni di ultima generazione, non tutti gli utenti sono disposti ad affrontare una grossa spesa per cambiare la TV non smart. In effetti, non c’è bisogno di farlo perché una TV normale può diventare smart seguendo determinati accorgimenti.



    Perché rendere smart la tua vecchia tv?


    Uno dei motivi principali che spingono a trasformare il televisore vecchio in smart TV è meramente economico. Perché spendere tanti soldi quando con un budget decisamente più contenuto un qualsiasi televisore dotato di porta HDMI può diventare smart? Spesso e volentieri, questi apparati diventano obsoleti anche dopo un anno di vita a causa del ritmo incalzante della tecnologia che propone modelli nuovi ed innovativi anche a distanza di pochi mesi. Rinunciare ad una buona TV comprata di recente ma priva delle caratteristiche che la rendono smart è un peccato.


    Inoltre, le TV non smart sono spesso relegate a stanze secondarie proprio perché non funzionali. Eppure, molto probabilmente, la maggior parte di questi dispositivi sono privi di difetti e magari sono provvisti di un buon display e ottimi altoparlanti. Infatti, al momento dell’acquisto erano TV di ultima generazione ma, con l’avanzare incalzante ed inesorabile della tecnologia, sono diventate obsolete nell’arco di pochi mesi.


    una vecchia TV smart presenta una serie di vantaggi, oltre ad essere una questione etica e simbolica perché è un modo di contrastare il consumismo più sfrenato. Una TV che da vecchia passa a smart permette di risparmiare soldi già investiti in passato su un dispositivo che potrebbe continuare a funzionare per tanto tempo. In aggiunta, una TV accantonata negli angoli dimenticati della casa riprende ad essere un oggetto efficiente e conferisce un valore aggiunto all’ambiente in cui si trova. Allo stesso modo, un televisore non smart compie un enorme salto generazionale con una spesa contenuta.


    Ecco come rendere smart la tua vecchia tv


    Per poter rendere smart la vecchia TV occorre connettere dei dispositivi, i cosiddetti dongle TV Wi – Fi. Questi sono dei mini computer che, una volta connessi alla TV, le donano una nuova vita e valore. Sono solitamente di piccole dimensioni, con una forma molto simile alla classica chiavetta USB o un piccolo box tondeggiante o quadrato. All’interno di questi dispositivi c’è tutta l’elettronica, circuiti e meccanismi che consentono di gestire una smart TV. I seguenti sono i dongle TV più famosi:


    1. Chromecast


    Offerto da uno dei giganti dell’elettronica, Google, Chromecast è il dongle classico (quello nuovo è Chromecast con Google TV) in risoluzione HD. È un’ottima scelta dal punto di vista qualità / prezzo e per collegarlo alla TV è sufficiente il cavo HDMI, seguire la procedura di configurazione guidata tramite l’applicazione Home di Google ed infine collegare Chromecast alla rete Wi – Fi di casa. Sul nostro comparatore di prezzi BuyBuyFree, trovi questo prodotto venduto da varie aziende come EuronicsMonclickUnieuro, etc.



    Una volta eseguiti questi step, l’utente avrà la possibilità di accedere a tanti contenuti multimediali che normalmente consulta da dispositivi quali smartphone, pc o tablet. Netflix, YouTube, Spotify, Prime Video per citarne alcuni.


    Altro vantaggio di Chromecast è che è possibile collegarlo ad un hard disk di rete per avviare lo streaming. La tecnologia alla base di questo dongle è chiamata Google Cast ed è utilizzabile su tutti i telefoni e tablet Android con versione del software 4.1 o superiore. Chromecast è disponibile anche per gli utenti con dispositivi Apple che possano eseguire Chrome. Chromecast è compatibile con smart speaker quali Google / Nest come Google Home, Nest Hub e Nest Mini. Questa tecnologia consente di controllare il televisore tramite l’input vocale.


    2. Apple TV


    Questo dongle TV è una piccola box prodotta dal gigante Apple per visualizzare contenuti in streaming dalla rete Internet o dalla rete locale. Grazie alla Apple TV è possibile riprodurre contenuti multimediali grazie ad applicazioni come YouTube, Netflix, Apple TV + e Prime Video. Come indicato precedentemente nel caso di Chromecast, anche Apple TV vanta due modelli, il primo è quello di quarta generazione e l’altro è l’Apple TV 4K che rispetto al primo è compatibile con le tecnologie Dolby Vision e HDR10.


    3. Amazon Fire TV Stick


    Un altro dongle dal nome altisonante è Amazon Fire TV Stick, una semplice “chiavetta USB” che trasforma il televisore in un dispositivo smart. Grazie a questo prodotto made in Amazon, si ha accesso a contenuti video on – demand di Prime Video (sempre di Amazon), Infinity, YouTube. In aggiunta, è possibile installare tante altre applicazioni da riprodurre sul monitor della TV in quanto munito di Android. Il prezzo è contenuto ed i modelli disponibili sono diversi: quello base supporta risoluzioni fino a 1080p e quelli più avanzati supportano la risoluzione 4K.


    4. Now TV Smart Stick


    Realizzata da Roku, la NOW TV Smart Stick è una chiavetta HDMI che permette di accedere a tutti i contenuti di NOW TV, il servizio di streaming offerto da Sky e da Netflix. Anche questo dongle compatto è semplice da utilizzare perché una volta inserito nella porta HDMI della televisione si ricarica tramite la presa USB della TV stessa o con l’alimentatore in dotazione. Dopo qualche secondo, grazie ad una semplice connessione Wi – Fi, l’utente avrà accesso al vasto catalogo di NOW TV con tutto e di più: programmi on – demand, serie TV, film, i migliori canali di Sky e gli eventi sportivi trasmessi in diretta streaming.


    Now TV Smart Stick è la soluzione più indicata per l’utente che desidera abbonarsi alla piattaforma Sky senza installare la parabola e senza vincolarsi ad un contratto. Tramite a questa chiavetta si può avere accesso a tante applicazioni aggiuntive come YouTube, Netflix e Vimeo. Inoltre, tutti i contenuti selezionati nell'applicazione di NOW TV possono essere proiettati sul televisore e la riproduzione è gestibile sia tramite l’app sia tramite il telecomando in dotazione.


    Una connessione a Internet è essenziale


    La connessione Internet è fondamentale se si vuole usufruire di una smart TV o di una televisione resa tale. Infatti, senza la rete non c’è la possibilità di accedere al contenuto multimediale dato che le applicazioni, i programmi di una specifica piattaforma (Amazon Prime Video, Netflix, YouTube, Disney +, ecc.) e lo streaming sono presenti sul web.


    La connessione alla rete può avvenire in tre modi: via cavo (la classica rete LAN / ethernet domestica), tramite Wi – Fi con protocollo di sicurezza WPA e via Wi – Fi con protocollo WPS. Se le condizioni lo permettono, la connessione ideale della smart TV è direttamente al router domestico tramite cavo LAN per una questione di velocità, stabilità del segnale e la semplicità di configurazione. Non sono necessarie password ed il segnale è sempre ottimale.


    Qualora la connessione della smart TV al router non sia consentita, i due protocolli Wi – Fi sono l’alternativa. Quello WPA è un tipo di connessione sicura e protetto da una password complessa. Per quanto riguarda il protocollo WPS, la connessione è meno sicura della WPA perché il collegamento tra smart TV e router avviene premendo un tasto presente sul router ed identificato dalla dicitura WPS.


    In conclusione, prima di farsi prendere dalla fretta e liberarsi di una TV perfettamente funzionante per il semplice fatto che non è smart, è bene rifletterci. Con un budget contenuto, una televisione in apparenza inutile diventa un dispositivo performante che può essere utilizzato sia come pc (con i vantaggi di uno schermo migliore per resa e dimensione) sia come monitor per proiettare contenuti della rete web come serie TV, film, documentari, programmi TV e tanto altro.

    scritto da BuyBuyFree in Notizie

    Come trovare il prezzo migliore online
    Wed Apr 06 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

    Come trovare il prezzo migliore online

    Risparmia tempo e denaro con

    i migliori siti di confronto prezzi

    . Scopri come trovare i migliori prezzi online, incluso un elenco dei migliori siti di confronto prezzi. Fare un nuovo acquisto può sembrare un’operazione in apparenza banale: si mette da parte la cifra adeguata, si seleziona l’articolo desiderato, si decide dove comprarlo, si sceglie il metodo di pagamento, si paga, ed il gioco è fatto. Nella vita reale, il meccanismo non è poi così scontato: fare un acquisto può significare giorni di ricerche per

    trovare il prezzo migliore

    , oltre ad ore ed ore di tempo pensando e riflettendo su quanto sia concreta la necessità di comprare un articolo nuovo.




    Uno degli esempi classici è il cambio dello smartphone vecchio per uno di ultima generazione e più performante. A questo punto, lo step successivo è confrontare i prezzi dello stesso dispositivo su diversi negozi, sia che essi siano reali o virtuali.


    Con il nascere e lo sviluppo a macchia d’olio dell’e – commerce e l’aumento esponenziale di attività presenti sul web, il confronto e la ricerca di un prezzo più adeguato sono operazioni decisamente più semplici. In passato, prima dell’avvento del marketing online, confrontare i prezzi comportava un po’ di noie e una cospicua perdita di tempo dato che bisognava recarsi presso diversi punti vendita. Attualmente, è sufficiente avviare una ricerca su un search engine per avere, dopo pochi secondi, una lista di prezzi a confronto.


    5 consigli critici per trovare il miglior prezzo online


    Quando si è alla ricerca del miglior prezzo online bisogna evitare di commettere un errore purtroppo molto diffuso: utilizzare le offerte segnalate dal sito di e – commerce dove si intende acquistare l’articolo. Infatti, nella maggior parte dei casi gli sconti non sono reali o il risparmio è davvero insignificante, soprattutto quando non vi è possibilità di confrontare i prezzi che lo stesso prodotto aveva in passato. Quali sono, quindi, i modi più adatti per trovare il prezzo adeguato?


    1. Monitorare i prezzi in tempo reale – tra le migliaia di opportunità che il web offre, c’è anche la possibilità di utilizzare dei sistemi messi a disposizione da diversi siti internet per monitorare i prezzi dei prodotti. Grazie a dei grafici che indicano l’andamento del valore economico del prodotto desiderato, l’utente può decidere di ricevere una segnalazione non appena il costo dell’articolo scende sotto una determinata soglia. Le possibilità di trovare il miglior prezzo online aumentano esponenzialmente ricorrendo a questo criterio.


    2. Consultare i siti che confrontano i prezzi – è un metodo molto valido per trovare prodotti in offerta o acquistare al prezzo più basso sul mercato. Un comparatore di prezzi molto comodo per trovare il miglior prezzo sul web è BuyBuyFree: è sufficiente entrare nella pagina principale, scrivere nella barra di ricerca il nome del prodotto da cercare e vedere i prezzi più bassi a disposizione.


    3. Website di offerte e coupon – la ricerca sfrenata all’offerta o al coupon per risparmiare è quasi diventata una moda perché molti utenti del web comprano prodotti che non avrebbero mai acquistato se questi non fossero stati scontati. È opportuno distinguere tra i siti internet che permettono di comprare online tramite coupon e quelli che invece hanno il codice sconto da stampare.


    4. App per controllare offerte e prezzi – trovare il miglior prezzo online dipende anche dal metodo e dagli strumenti di cui si dispone per raggiungere quest’obiettivo. Ci sono applicazioni che consentono di tenere sotto controllo le offerte ed i prezzi di un prodotto anche con un semplice scanner di codici a barre per trovare informazioni sugli articoli desiderati. È sufficiente scansionare il codice a barre durante lo shopping per scoprire qual è il prezzo più vantaggioso.


    5. Feed per offerte e sconti – si tratta di un altro metodo molto interessante perché i feed (o flussi di notizie impostati per trasmettere le informazioni richieste) dedicati alle offerte o le proposte di sconti degli shop virtuali mostrano gli sconti migliori di un determinato momento. Sono tante le webpage che utilizzano i feed per comunicare con i possibili clienti, oltre ad offrire loro la possibilità di iscriversi al feed e rimanere aggiornati.



    Come trovare i prezzi più economici su qualsiasi articolo


    Nonostante l’e – commerce sia molto diffuso, i negozi reali continuano a svolgere la loro funzione e resistono all’onda d’urto degli acquisti sul web. È però innegabile che, grazie al marketing su internet e l’accessibilità agli shop virtuali, sia più semplice mettere prodotti e prezzi a confronto facilitando così la compera presso il punto vendita. In altre parole, il cliente può fare una prima ricerca sul web piuttosto che buttare ore ed ore passando da un negozio ad un altro in cerca del prezzo che rispecchia il budget a disposizione.


    Ma restando nell’ambito virtuale, cosa bisogna fare per trovare i prezzi più economici su qualsiasi tipo di prodotto? La risposta è il comparatore di prezzi BuyBuyFree, una piattaforma presente su internet con un catalogo immenso di articoli per tutti i gusti e per tutte le categorie.


    1. Il prezzo migliore online per prodotti di ogni genere


    Uno dei portali online che vende articoli di ogni genere è VidaXL , rivenditore internazionale che offre prodotti per la casa, giardino, specializzato nel bricolage, ecc. Il cliente VidaXL che volesse arredare il proprio domicilio può acquistare tutti i mobili online sul sito web dove ci sono articoli per l’arredamento di ogni tipo e per ogni gusto. Altri prodotti in vendita su VidaXL sono gli articoli per animali, giochi e giocattoli per i più piccoli, articoli di ferramenta e per lo sport, ecc. Su questa pagina è possibile acquistare anche prodotti per i neonati quali accessori di trasporto, set da regalo per le mamme in attesa, articoli per la sicurezza del bebè, ecc.


    2. Il prezzo migliore online per abbigliamento


    I prezzi più economici sull’abbigliamento online sono marcati Guess . Si tratta di un marchio famoso a livello globale che non ha bisogno di tante presentazioni. Nato nel 1981 in California, Stati Uniti, la Guess è specializzata nella produzione di abbigliamento e accessori come borse, zaini, marsupi, portafogli, borse da viaggio, ecc. Le collezioni di abiti e capi d’abbigliamento sono sia per uomini che per donne, oltre a un settore dedicato ai bambini con tanto di borse e accessori, scarpe e costumi.


    3. Il prezzo migliore online per prodotti per la casa


    Bricoio è il sito in cui si trovano tanti articoli per la casa e tutto ciò che rientra nella categoria del bricolage, l’edilizia, utensileria, ferramenta, climatizzazione e riscaldamento. Con tanti punti vendita sparsi per l’intero territorio nazionale, Bricoio è molto presente anche sul web con numerose categorie di articoli e sezioni come “Le nostre proposte”, “Promozioni”, “Novità”, “Le nostre guide”, ecc. Il marchio Bricoio nasce nel 1986 grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori privati esperti di grande distribuzione.


    Oltre agli articoli per la casa, i clienti Bricoio possono acquistare articoli come accessori per le biciclette, auto e moto, un vasto assortimento di prodotti per l’idraulica come tubi e scarichi, rubinetteria, impianti a gas, scaldabagni e caldaie, sanitari, ecc. Sulla pagina online c’è anche una piccola sezione dedicata al settore multimediale con dispositivi ed accessori come mini speaker bluetooth, lampade selfie con piedistallo dotato di treppiede oppure accessori per la TV, cavi e spine di diversi tipi.


    4. Il prezzo migliore online per prodotti IT


    Unieuro è uno dei pionieri del web in termini di acquisti affidabili. Da un punto di vista dei costi, ePrice vanta prezzi imbattibili sulla maggior parte degli articoli venduti in rete. Lo shop online è all’avanguardia per quanto riguarda la vendita di prodotti online di elettronica. Secondo molti utenti, la pagina web è il miglior negozio in rete (sempre in ambito di elettronica) con categorie ben strutturate che facilitano lo shopping con articoli delle marche più conosciute. Gli sconti sulla maggior parte dei prodotti nel listino sono immediati. Il pro della pagina ePrice è la possibilità di scegliere l’opzione “Pick and Pay” in caso di incompatibilità di orari per la consegna a casa. Non ci sono contro.


    5. Il prezzo migliore online per profumi


    Douglas è un negozio di profumi presente anche in rete che vende i prodotti delle migliori marche. Si occupa inoltre della vendita di cosmetici e prodotti per il make – up, trattamenti per la cura dei capelli, del corpo e del viso. Lo shop online della Douglas offre prezzi imbattibili ed offerte veramente interessanti il regalo di due campioni di profumi per ogni ordine effettuato sul web.


    Con l’evoluzione del mercato virtuale, trovare il prezzo migliore in rete può essere una vera sfida perché la concorrenza è accanita e il numero di shop online aumenta a dismisura anno dopo anno. I siti di e – commerce che promettono la grande occasione o che presentano offerte poco chiare o sconti in realtà inesistenti, sono troppi. Nonostante tutte queste insidie, con dei piccoli accorgimenti e tanta pazienza, aggiudicarsi un articolo per il prezzo migliore sul web è tutto fuorché impossibile.

    scritto da BuyBuyFree in Notizie

    Postazione gaming
    Tue Apr 12 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

    Cosa deve avere una postazione da gaming perfetta

    La postazione gaming che, in un tempo non troppo lontano, poteva sembrare pura fantascienza, è ora una realtà affermata. Con la complicità della tecnologia, la diffusione dei videogame, la Virtual Reality (VR) e il tempo rinchiusi in casa causa pandemia, la postazione da gaming è desiderio di molti. La grande innovazione rispetto al passato è che questa postazione non è più esclusiva alle sale giochi o altri locali adibiti a scopo ludico, ma può essere allestita in casa. Perché perdere tempo in attesa che si smaltisca la fila di gamers desiderosi di provare l’ultimo videogame o spendere soldi in token quando si può giocare comodamente da casa?


    Creare una postazione gaming in casa è un passo che dev’essere ben pianificato perché, anche se potrebbe sembrare il contrario, è tutt’altro che banale. Infatti, mettere in piedi uno spazio di questo tipo richiede un buon budget di partenza (se si scelgono componenti di fascia alta si può arrivare ad una spesa superiore ai 4'000 euro), un ambiente adatto ad accoglierlo e, possibilmente, l’intervento di un professionista specializzato, meglio se un architetto.


    Cosa deve avere una postazione da gaming


    La postazione da gaming ideale dovrebbe avere determinate caratteristiche. La dimensione della stanza scelta per creare questo ambiente ludico potrebbe essere irrilevante perché ogni angolo funzionale deve essere sfruttato e ben studiato. Ovviamente, un ambiente più ampio consente di fare delle scelte diverse mentre una stanza piccola potrebbe richiedere la stesura di un piccolo progetto da parte di un professionista. Una caratteristica imprescindibile della gaming room è la luce: questa dovrebbe essere preferibilmente soffusa oppure l’ambiente dovrebbe avere un’illuminazione d’atmosfera adeguata.


    Lo spazio deve essere sufficientemente grande da accogliere una postazione da gaming attrezzata, con elementi dei quali non si può fare a meno: una sedia comoda ed ergonomica, un tavolo d’appoggio ed accessori vari. Il resto dell’arredamento dovrebbe avere una sistemazione che consenta la comodità e la fruibilità. Una stanza di questo tipo non può dare un senso di claustrofobia. La postazione da gaming ideale dovrebbe essere insonorizzata, onde evitare di arrecare disturbo a conviventi o vicini di casa, ed avere prese di corrente elettrica pratiche ed agevoli. Inoltre, è preferibile avere diverse prese a disposizione dato che tra computer, impianto audio, luci varie, ecc., non sono mai abbastanza.


    Un altro aspetto da non sottovalutare è il tipo di stanza che si decide di adibire allo scopo di giocare coi videogame. Infatti, dato che in condizioni normali una casa non viene progettata con una stanza riservata al gaming, occorre stabilire quale degli ambienti verrà utilizzato con questo fine. È importante che la scelta ricada su una stanza in più o una in disuso perché sottrarre uno spazio abitativo per il gaming non è, probabilmente, molto indicato.


    Come creare una postazione da gaming economica


    Per creare una postazione da gaming economica il comparatore di prezzi BuyBuyFree offre un catalogo vario con tutti gli elementi necessari per creare una postazione da gaming:




    1. Sedia da gaming 


    La postazione da gaming deve essere accompagnata da una sedia adatta considerato che le ore passate sedute saranno tante. Un modello molto richiesto in vendita su BuyBuyFree è Qubick ACMU0049, una sedia professionale da gioco con un design moderno e confortevole, realizzata in ecopelle di alta qualità. Il colore è blu e si ispira ai colori della nazionale italiana, il bracciolo è imbottito ed è dotata di cinque ruote. Anche la seduta insieme allo schienale sono imbottiti, facendo di questo modello un supporto ergonomico per godere in tutta tranquillità di ore interminabili di videogames.


    2. Porta PC 


    Un ottimo supporto per la postazione gaming, la HOMCOM scrivania gaming, con ripiano per monitor e supporti è una superficie semplice ma pienamente funzionale. Il design di questo porta pc è ergonomico, dotato di gancio laterale per appendere le cuffie e tre mini ripiani aggiuntivi che aiutano a mantenere la scrivania in ordine. Il ripiano rialzato per il monitor favorisce il mantenimento di una postura corretta mentre la superficie di lavoro è l’ideale per posizionare il pc, il mouse e la tastiera. Il prezzo di questo porta pc è abbastanza contenuto perché non arriva ai 100 euro


    3. Mouse + tastiera da gaming 


    Dal costo accessibile ai più, il combo della trust GXT1180RW 4 – IN - 1 GAMBND è accompagnato da delle comodissime cuffie dal suono potente ed un design semplice da regolare. Altro accessorio di questo bundle è il tappetino per mouse con superficie in gomma antiscivolo. Come la maggior parte delle tastiere da gaming, anche questa è caratterizzata dai colori a onda arcobaleno, il layout è integrale ed è dotato di ben 12 tasti multimediali ad accesso diretto e 6 tasti anti - ghosting. Per quanto riguarda il mouse, questo vanta 6 pulsanti, un cavo di quasi 2 metri, fattore di forma ambidestro ed un design accattivante dai colori a LED.


    4. PC 


    In genere, da un punto di vista economico, il pc è la nota dolente di una postazione gaming. Con un costo che supera di poco i 1'000 euro, il MSI Katana GF66 11UC-090IT è un buon pc per un primo approccio al mondo del gaming. Alcune specifiche di questo pc sono i 4 GB di memoria grafica dedicata, RAM massima supportata di 64 GB, RAM installata da 8 GB, tipo di RAM DDR4 – SDRAM, il modello del processore è i5 – 11400 Hz, marca Intel. Il MSI Katana GF66 11UC-090IT è pensato per favorire il gameplay ed offrire un’esperienza di gioco incalzante e coinvolgente.


    Come fare una gaming room?


    Per allestire una gaming room di qualità, funzionale e salvaspazio, l’intervento di un professionista è fondamentale. Le soluzioni sono tante e spesso innovative per un occhio non esperto. Per esempio, una stanza può essere adibita come postazione da gamer solo parzialmente e quindi sfruttare il resto dello spazio a disposizione per altro. Questo discorso è molto valido soprattutto quando l’ambiente è piccolo e c’è la necessità di occupare la superficie con altri elementi dell’arredamento. Magari la gaming room può essere accompagnata da una libreria da collocare alle spalle della postazione o al suo fianco per sfruttare in maniera adeguata anche quello spazio.


    Un architetto o interior designer può anche creare una postazione da gaming a scomparsa realizzando una nicchia poco in vista oppure racchiuderla all’interno di un vero e proprio armadio. Le soluzioni sono davvero tante e spesso con un po’ di fantasia ed inventiva si riesce ad accontentare anche il cliente più difficile.

    Non esiste uno stile d’arredamento adatto ad una gaming room, piuttosto ci sono degli elementi ai quali non si può fare a meno, accessori che contraddistinguono questo genere di postazione. Di conseguenza, non si parla della stanza in generale ma di veri e propri angoli della stessa, nati per giocare ai videogame. In ogni caso, la postazione da gioco rimane un ambiente che si basa su preferenze soggettive.


    Una caratteristica ottimale della gaming room è l’aerazione, così da facilitare la circolazione dell’aria in un ambiente che resterà chiuso per tante ore, e per prevenire il surriscaldamento del pc che verrà sollecitato a lungo. Quindi, la stanza più indicata per questo tipo di attività dovrà essere dotata di finestra o balcone, meglio se forniti di persiane o serrande avvolgibili. Questi impediranno l’entrata della luce naturale ed al contempo favoriranno la libera circolazione dell’aria.


    Anche la sistemazione della scrivania e del pc non sono da lasciare al caso perché un angolo spazioso della stanza consente di ricevere più aria per raffreddare adeguatamente i componenti interni del pc. Inoltre, lo schermo non dovrebbe ricevere l’illuminazione diretta dall’esterno e, per ovviare a questo problema, la postazione da gaming dovrebbe essere ai lati della finestra o del balcone. Se questa non fosse una soluzione percorribile, è comunque importante evitare che la luce esterna si rifletta direttamente sullo schermo del pc o sarà pressoché impossibile vedere il monitor.


    L’illuminazione artificiale per la postazione da gaming potrebbe essere una lampada da scrivania o una da pavimento, entrambe sono indicate. Il punto luce deve essere posizionato in maniera tale da illuminare in maniera sufficiente durante le ore di gioco ed al contempo scongiurare eventuali danni alla vista. Inoltre, questo non deve interferire con l’esperienza di gioco e quindi consentire al gamer di vedere chiaramente quello che c’è sullo schermo.


    Anche in Italia, la postazione dedicata al gaming è diventata desiderio diffuso, una sorta di moda che contagia ragazzi e adulti. Poi, con l’arrivo della pandemia e le conseguenti restrizioni, questa stanza allestita ad hoc è diventata un must presso molte abitazioni. Lo stress, l’ansia, la paura di un futuro incerto hanno assunto una sfumatura meno tragica grazie a questo spazio dedicato al riposo, lo sfogo ed il relax. Si potrebbe affermare che la gaming room è stata, in molti casi, una vera terapia per mantenere il benessere ed equilibrio mentale.

    scritto da BuyBuyFree in Prodotti

    Pagina -1 di 3
    Comparatore di prezzi BuyBuyFree
    mani acquista e cashback

    Non perdere il cashback sul tuo acquisto

    Accedi o registrati
    Il cashback ti verrà assegnato da buybuyfree dopo il tuo acquisto solo se sei registrato

    Le tue wishlist

    Crea una nuova lista

    Le tue liste di negozi preferiti

    Crea una nuova lista