Le ultime notizie sul Cashback del nostro Blog

Migliori marchi di scarpe da trekking per donna
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Migliori marchi di scarpe da trekking per donna

Su BuyBuyFree disponiamo di una varietà di scarpe da trekking di alta qualità per donna , progettate per diverse attività e terreni. Le scarpe, al pari di qualsiasi altro tipo di indumento, dovrebbero essere indossate in base al tipo di attività che si desidera svolgere e le condizioni esterne (temperatura, agenti atmosferici, ecc.). I tour all’aperto (o scampagnate) possono essere un’esperienza gradevole se le scarpe da trekking o scarponi da montagna sono quelli giusti.


In caso contrario, l’esperienza a pieno contatto con la natura può diventare un vero e proprio incubo per i piedi. Oggigiorno, il mercato offre una vasta gamma di scarpe da trekking, dai modelli più performanti a quelli più economici, scarponi da montagna a taglio basso e medio oppure calzature compatibili con i ramponi. Le donne che decidono di dedicarsi a questa piacevole attività sono numerose e, di conseguenza, anche i modelli di scarpe da trekking create per il gentil sesso sono tanti.


Cosa vuol dire trekking?

Come si può intuire dalla parola stessa, il termine trekking ha origine dal verbo inglese to trek che significa fare un viaggio lungo, camminando a piccoli passi. In altre parole, si tratta di un mix tra un’escursione nella natura e l’escursionismo.


Il trekking è un’attività che sta andando molto di moda sia tra gli amanti della montagna sia tra le persone che hanno un particolare riguardo per la propria salute. Infatti, fare trekking è sinonimo di stare a contatto con l’aria aperta, respirare aria pura, lasciarsi alle spalle il caos e lo smog delle città.


In Italia, la zona più gettonata per svolgere questo tipo di attività è il Trentino che con i suoi sentieri, distese di boschi e l’alta quota regala una varietà molto ricca per gli amanti del trekking: si passa dai sentieri più semplici a quelli più complessi, le differenze climatiche (il fresco estivo ed il freddo invernale), ecc.


Anche al di fuori dei confini nazionali è possibile trovare percorsi davvero interessanti per praticare del buon trekking: il Cammino Inca si trova in Perù, si estende per oltre 40 km ed è considerato un percorso per veri esperti; la Overland Track è un tratto di 65 km, si trova in Tasmania ed è forse uno dei suggestivi al mondo; la Cretan Way è un itinerario di 500 km che attraversa tutta l’isola greca di Creta.


Questi sono solo alcuni esempi di percorsi consigliati ed apprezzati dagli appassionati di questa disciplina all’aria aperta. Proprio perché si è esposti a possibili intemperie, prima di iniziare una giornata dedicata al trekking è opportuno verificare le condizioni meteo ed il tipo di percorsi da affrontare. Poi con un paio di scarpe adatte, uno zaino capiente ma non troppo ingombrante, l’avventura può avere inizio.


Nonostante possa sembrare superfluo puntualizzarlo, è utile ricordare che prima di sostenere una giornata tra sentieri scoscesi e salite, cambi di quota, ecc., bisogna assicurarsi di essere in salute ed avere una buona forma fisica.


Altro aspetto interessante del trekking è che ne esistono diversi tipi, i più importanti sono quello itinerante e quello residenziale. Nel primo caso, si prevede un tour ad anello ed il cambio di rifugio ogni notte. Per quanto riguarda il secondo tipo di trekking, questo prevede la sosta notturna sempre nello stesso punto e la mattina dopo si parte con la scoperta di un nuovo sentiero da percorrere.


Inoltre, il trekking può essere svolto in solitaria o in gruppo: quando i percorsi da affrontare sono particolarmente difficili e rischiosi, è buona regola organizzare la giornata in compagnia di altre persone. Quando si sa di dover percorrere un sentiero semplice, andare da soli e godersi un po’ la compagnia di sé stessi immersi nella natura, non è sicuramente una cattiva idea.


Come scegliere una scarpa da trekking


Prima di iniziare un’attività impegnativa come il trekking, scegliere le scarpe adatte è fondamentale, è un passo che non può essere sottovalutato. Ma come fare per scegliere una buona scarpa da trekking? Poter rientrare a casa dopo una lunga camminata e senza soffrire le pene dell’inferno per i piedi doloranti, è un primo indizio che si è fatta la scelta giusta di calzature. Il trekking dev’essere un’esperienza gradevole ed affascinante, non una lenta tortura che non si vede l’ora di concludere.


Come accennato sopra, i modelli di scarpe da trekking sono numerosi e raggrupparli in macro categorie può risultare molto utile. I modelli principali possono raggrupparsi in tre gruppi: le scarpe a taglio basso, le scarpe a taglio medio, le scarpe a taglio alto o scarponi di montagna. 


Per quanto riguarda il primo tipo, queste calzature si contraddistinguono per essere flessibili e leggere , il tipo ideale per affrontare escursioni veloci e di bassa difficoltà. Le scarpe a taglio medio sono consigliate per i percorsi più accidentali perché sostengono e proteggono meglio la caviglia.


L’ultima categoria di scarpe è quella indossata dai veri esperti del trekking: sono più dure e resistenti, adatte per il trasporto di attrezzatura pesante e per affrontare escursioni maggiormente impegnative in alta quota. Infatti, le caratteristiche degli scarponi da montagna sono pensate per poterli utilizzare con dei ramponi durante i tour alpini.


Per fare qualche esempio di modelli di scarpe per ogni gruppo, tra le scarpe a taglio basso spiccano le Salewa Mountain Trainer . Queste sono calzature da donna, adatte all’escursionismo, impermeabili, ottime per i tratti rocciosi grazie alla loro suola stabile ed antiscivolo, la giusta soluzione per scalate e vie ferrate.

La Salewa ha dato vita ad un design di scarpa molto solida, mettendo in risalto tutte le sue caratteristiche e punti di forza su terreni più impegnativi. 

Grazie al tipo di suola Vibram ed il sistema di allacciatura che favorisce il fissaggio della scarpa al piede in modo molto stretto e saldo, è un modello di calzatura adatto per chi ha una certa esperienza nella pratica del trekking.


Le XA Wild GTX sono un altro esempio di scarpe a taglio basso, sono leggere ed impermeabili, multifunzione e garantiscono il massimo comfort durante le attività all’aria aperta. Inoltre, questo modello di calzatura vanta un buon grip ed un contatto sul terreno ottimale grazie alla sua suola e la punta rinforzata. Anche in questo caso l’allacciatura è affidabile e sicura. È un tipo di scarpa consigliabile su percorsi semplici o non troppo difficili.


Un modello di scarpe a taglio medio degno di menzione è Hanwag Tatra Light LL , molto leggero e flessibile, dotato di fodera in pelle ed adatto a tutti i tipi di escursione.


Questo tipo di calzatura vanta caratteristiche importanti: sono resistenti, molto comode da indossare e grazie alla tecnologia Lateral Flex System , l’andatura è molto dinamica. Ancora una volta, il segreto è la suola: la sua flessibilità consente al piede di mantenere una posizione aderente al terreno così da rendere il grip stabile su tutti i tipi di sentieri irregolari. 


Inoltre, la morbidezza della pelle interna della fodera ed il sistema di allacciatura sono sinonimo di supporto ottimale che favorisce una calzatura perfetta per ogni forma di piede.

E se non dovesse essere sufficiente, a parte la leggerezza, queste scarpe sono versatili perché si adattano ad una vasta gamma di usi.


Infine, le Hanwag Tatra Light LL conferiscono quella sensazione di camminare nel modo più naturale possibile. La categoria degli scarponi da montagna include tutte quelle calzature indossate per affrontare ghiacciai, terreni impervi e scalate in alta quota. Hanno il vantaggio di donare un ottimo comfort pur fornendo supporto e stabilità.


Un modello interessanti sono gli Scarponi Ribelle CL HD , una calzatura di categoria C, leggera, robusta ed impermeabile, una percentuale di fodera in pelle elevata. Queste scarpe conferiscono il miglior comfort durante le escursioni più impegnative in alta montagna. Nonostante si tratti di scarponi robusti, gli Scarponi Ribelle CL HD sono comunque molto leggeri (la taglia 8.5 non supera i 1405 grammi) e non affaticano i piedi.

Sono scarpe compatibili con i ramponi automatici e quindi utilizzabili per quasi tutti i tour alpini. 


Trattandosi di un modello voluminoso con un’allacciatura a due zone molto precisa ed una suola rigida, questi scarponi hanno una tenuta affidabile per i sentieri d’alta montagna. Dato che la fodera in pelle della Perwanger ricopre buona parte della superficie della scarpa, il comfort è garantito.


Migliori marchi di scarpe da trekking per donna

BuyBuyFree è un comparatore di prezzi che copre diversi settori merceologici che vanno dal giardinaggio all’elettronica, all’abbigliamento, ecc. BuyBuyFree ha dato il via ad una partnership con un elenco di negozi virtuali e marchi così da dare ampia scelta all’utente. BuyBuyFree mette a disposizione dei suoi clienti più di cinque milioni di prodotti selezionati dai migliori negozi virtuali.


È quindi possibile trovare tanti marchi di scarpe da trekking per donna . Tra le migliori marche c’è Scarpa e La Sportiva con un ampio range di modelli disponibili per l’acquisto, Keen W Terradora, Skechers, ecc.

In conclusione, prima di fare trekking è opportuno munirsi di scarpe adatte a quel tipo di attività e, qualora si desiderasse fare la compera online, comparatori di prezzi come BuyBuyFree facilitano lo shopping virtuale rendendolo più piacevole e comodo.

scritto da Samuele in Notizie

I migliori siti dove comprare abbigliamento per neonati
Tue Mar 29 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

I migliori siti dove comprare abbigliamento per neonati

L’arrivo di un figlio è un lieto evento che comporta molte responsabilità e priorità, una di queste riguarda l’abbigliamento per il neonato. Quel guardaroba del tutto nuovo dev’essere ora riempito e soprattutto adeguato e ben fornito per il nuovo arrivato. I bimbi crescono velocemente e dopo pochi mesi sono già passati alla taglia successiva. Per non parlare dei continui bucati ai quali bisogna sottoporre la lavatrice di casa visto che gli omogeneizzati e pappette finiscono spesso e volentieri nei vestitini e non dove dovrebbero.


Quindi, i ricambi nell’armadio sono d’obbligo. E poi ci sono le scelte personali di ogni genitore: c’è chi preferisce vestiti alla moda, chi opta per la praticità o un tipo di abbigliamento realizzato con materiali di qualità, ecc. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Trovare i capi giusti può rivelarsi impresa ardua e lunga. Fortunatamente, internet viene in soccorso con i tanti store online dedicati all’abbigliamento per bambini. Ancora una volta, l’essenza del web rende questo processo più semplice: senza allontanarsi da casa, i genitori possono comprare i vestitini per i propri piccoli risparmiando tempo e denaro perché le offerte migliori sono presenti sui negozi virtuali. Inoltre, i marchi, modelli, designer e prodotti presenti su internet sono più numerosi rispetto a quelli dei negozi fisici. 


È conveniente acquistare online i vestiti per bambini?


Acquistare vestiti per bambini online è decisamente conveniente. Le motivazioni principali sono sempre dettate dal risparmio in termini di tempo e di denaro, accesso ad un catalogo più ampio rispetto al metodo di acquisto tradizionale (per visionare in loco lo stesso quantitativo di articoli al quale si ha accesso sulla rete, bisognerebbe recarsi presso una decina di negozi con tempistiche esagerate) e l’opportunità di accedere a sconti ed offerte. Soprattutto nel caso dell’abbigliamento (per bambini e in generale), lo svantaggio di comprare online è che non si ha la possibilità di provare o toccare il vestito, notare i dettagli delle cuciture, ecc. A questo inconveniente si rimedia con il reso gratuito che, nella maggior parte dei casi, è fattibile. In questo modo, l’acquirente ha la possibilità di restituire il capo d’abbigliamento senza troppe noie e sostituirlo con un altro di suo gusto.


Fortunatamente, solo in pochi casi il processo di reso è laborioso e a rischio di perdita di denaro. Qualunque sia il metodo scelto per l’acquisto di vestiti per bambini in rete, il modo migliore per farlo è rivolgersi ad un e – commerce che descrive i prodotti alla perfezione (soprattutto in termini di taglie e modello) e ne evidenzia le caratteristiche.

 

Come scegliere vestiti del neonato


Per scegliere i vestiti del neonato bisogna iniziare a capire quali sono i capi che occorre comprare. Quelli basilari sono i body, da comprare soprattutto a maniche corte e lunghe a seconda della stagione. Si tratta di un capo molto comodo perché non scopre schiena e pancia. Per quanto riguarda le tutine, è meglio averne di diversi materiali (cotone felpato, cotone leggero, di ciniglia) in base al periodo dell’anno e considerato il fatto che il neonato le indosserà di continuo i primi giorni. Poi c’è la tuta imbottita, fondamentale per i mesi più freddi o il cappellino (per la protezione dal freddo e dal caldo). Calzine e bavaglini sono altri elementi d’abbigliamento fondamentali nei primi anni di vita del bambino. Il modo migliore per vestire il neonato è a cipolla, quindi con strati di indumenti per poterlo svestire facilmente dentro un locale oppure quando la temperatura sale.


Poi, in base al periodo dell’anno, è meglio sovrapporre indumenti non troppo grossi con una maglietta leggera, l’ideale nelle stagioni come autunno e primavera in cui il clima cambia di continuo. Una volta fatto l’inventario degli indumenti che non possono mancare dal guardaroba del neonato, bisogna procedere con la scelta delle taglie giuste, impresa non sempre facile. Anzi, proprio il contrario! In linea di massima, le etichette presenti sui vestiti si riferiscono all’età del bambino (espressa in mesi oppure in anni) o ad una classificazione che si basa sulle sue misure: l’altezza del neonato, il girovita, la misura del torace e dei fianchi, la lunghezza dei piedi se si tratta di scarpe o calzini, ecc.


Nel caso specifico dei neonati, molti negozi hanno adottato la misura NB, sigla che sta per New Born, appena nato. Questa taglia è utile nei primissimi giorni di vita quando il neonato è ancora in ospedale. I primi mesi saranno quelli in cui il bambino crescerà velocemente cambiando di taglia con una certa facilità. C’è anche da considerare la dicitura “fino a” riportata in etichetta che si riferisce al numero massimo di mesi in cui il neonato potrà indossare quella determinata taglia. Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si sceglie l’abbigliamento per il neonato è la vestibilità, ovvero la praticità e facilità per far indossare gli abitini ad un bambino che piange e si dimena. Capi d’abbigliamento stretti ed aderenti sono sconsigliabili e meno pratici delle maniche lunghe, le tutine dovrebbero avere l’apertura facilitata per il cambio. Sarebbe bene evitare di fare scorte di abiti troppo piccoli perché con il cambio taglia piuttosto veloce, molti vestiti rischierebbero di rimanere inutilizzati. 


I 10 migliori negozi dove comprare abbigliamento per neonati in Italia


1. OVS - Forse il migliore e più conosciuto shop online per l’abbigliamento per neonati in Italia è OVS. I negozi di questo marchio sono presenti in tutto il territorio nazionale e la pagina web è ben organizzata con un vasto catalogo a disposizione del cliente. I capi d’abbigliamento per neonati sono sempre molto carini ed alla moda con un eccellente rapporto qualità prezzo.

2. TomTop - altro brand pensato per i più piccoli è TomTop, un e – commerce presenta nel panorama delle vendite online da 10 anni che tra le centinaia di prodotti in vendita ha un ottimo assortimento per bambini.

3. Spartoo - è una boutique online dedicata al mondo dei bambini. Il buon gusto e la cura per i dettagli (per esempio, molti capi di questo brand sono realizzati in cotone organico biologico).

4. Babyvip - si tratta di un altro shop online molto carino dove si trovano vestiti comodi e di tendenza. È un sito semplice da utilizzare, oltre ad essere molto intuitivo. Interessante la sezione Premamy dove si può stilare la lista nascita scegliendo tra tutine calzini, body, cappellini, ecc.

5. Premamy - restando in tema di Premamy, questo fa brand a sé, ideato per donare comfort e benessere alle future mamme che oltre alla lista a loro dedicate, mette a disposizione una lista nascita per il bambino.

6. Ventis - uno dei più grandi outlet online di abbigliamento con una sezione dedicata ai più piccoli e sconti davvero interessanti.

7. JD - anche JD è un grande outlet del web con le migliori offerte ed ultime novità in termini di abbigliamento. La collezione riservata ai bambini risulta molto conveniente per i genitori che desiderano avere un guardaroba ben fornito.

8. Bon Prix - è una piattaforma che vende vestiti di tendenza per i più piccoli, arrivando ad offrire anche sconti molto buoni.

9. Crocs - un fashion retailer online che ha deciso di cimentarsi nel settore neonati e bambini con successo. Interessanti i cataloghi e le collezioni ideati per i nuovi arrivati in famiglia.

10. Original Marines - marchio che non ha bisogno di presentazioni, Original Marines si dedica all’abbigliamento dei neonati per arrivare fino alla fascia d’età dei sedicenni. Le sue collezioni per bambino e bambina seguono il trend del momento e gli sconti del negozio online possono arrivare al 70%.


Acquistare prodotti di questa categoria può comportare il rimborso


Tra i numerosi prodotti che si possono trovare nel catalogo del comparatore di prezzi BuyBuyFree, c’è anche l’abbigliamento per neonati. Acquistare prodotti di questa categoria può comportare il rimborso del cashback se si è iscritti alla pagina web. Infatti, occorre tenere bene a mente che prima di partecipare al programma cashback di BuyBuyFree, è necessario iscriversi sul portale, processo completamente gratuito. Una volta effettuata l’iscrizione, il cliente accumula un credito (attraverso gli acquisti) che verrà poi convertito in buoni spesa.


Altro dettaglio da non trascurare: i buoni spesa non sono convertibili in denaro, ma spendibili solo presso i negozi fisici che hanno aderito all’iniziativa del cashback BuyBuyFree. Una volta effettuata la ricerca dell’articolo desiderato e selezionato quello che s’intende comprare, l’acquirente dovrà accedere alla pagina web del negozio virtuale per effettuare l’acquisto. Acquistare abbigliamento per neonati online facilita il compito dei genitori che potranno comprare in tutta calma e comodità i vestitini più adatti ai propri piccoli. In questo caso la comodità è data anche dal non dover sottoporre il bimbo allo stress di portarlo da un negozio all’altro in cerca delle tutine più carine e comode. 

  

scritto da BuyBuyFree in Notizie

Come rendere una tv smart
Wed Apr 06 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Come rendere una tv smart

La smart TV è un articolo innovativo, molto venduto nonostante i prezzi siano spesso proibitivi se confrontati a quelli delle televisioni classiche a tubo catodico. Eppure, la resa e la tecnologia che caratterizza queste TV di ultima generazione giustifica ampiamente il costo. Quando si parla di smart TV si fa riferimento ad un televisore in grado di ricevere i segnali / canali del digitale terrestre (come qualsiasi dispositivo dello stesso tipo) con un computer al suo interno che consente la navigazione su internet e la ricezione dei programmi presenti sul web.


In sostanza, la smart TV permette di vedere i canali televisivi trasmessi dal Digitale Terrestre, la navigazione sul web è analoga a quella dal pc o da smartphone, consente di accedere direttamente a piattaforme quali Youtube e Netflix tramite le applicazioni, è possibile accedere al contenuto di dispositivi come USB tramite gli accessi dedicati (file video, audio, ecc.) oppure vedere i canali satellitari tramite un ingresso ad un decoder specifico.


Nonostante queste funzioni di ultima generazione, non tutti gli utenti sono disposti ad affrontare una grossa spesa per cambiare la TV non smart. In effetti, non c’è bisogno di farlo perché una TV normale può diventare smart seguendo determinati accorgimenti.



Perché rendere smart la tua vecchia tv?


Uno dei motivi principali che spingono a trasformare il televisore vecchio in smart TV è meramente economico. Perché spendere tanti soldi quando con un budget decisamente più contenuto un qualsiasi televisore dotato di porta HDMI può diventare smart? Spesso e volentieri, questi apparati diventano obsoleti anche dopo un anno di vita a causa del ritmo incalzante della tecnologia che propone modelli nuovi ed innovativi anche a distanza di pochi mesi. Rinunciare ad una buona TV comprata di recente ma priva delle caratteristiche che la rendono smart è un peccato.


Inoltre, le TV non smart sono spesso relegate a stanze secondarie proprio perché non funzionali. Eppure, molto probabilmente, la maggior parte di questi dispositivi sono privi di difetti e magari sono provvisti di un buon display e ottimi altoparlanti. Infatti, al momento dell’acquisto erano TV di ultima generazione ma, con l’avanzare incalzante ed inesorabile della tecnologia, sono diventate obsolete nell’arco di pochi mesi.


una vecchia TV smart presenta una serie di vantaggi, oltre ad essere una questione etica e simbolica perché è un modo di contrastare il consumismo più sfrenato. Una TV che da vecchia passa a smart permette di risparmiare soldi già investiti in passato su un dispositivo che potrebbe continuare a funzionare per tanto tempo. In aggiunta, una TV accantonata negli angoli dimenticati della casa riprende ad essere un oggetto efficiente e conferisce un valore aggiunto all’ambiente in cui si trova. Allo stesso modo, un televisore non smart compie un enorme salto generazionale con una spesa contenuta.


Ecco come rendere smart la tua vecchia tv


Per poter rendere smart la vecchia TV occorre connettere dei dispositivi, i cosiddetti dongle TV Wi – Fi. Questi sono dei mini computer che, una volta connessi alla TV, le donano una nuova vita e valore. Sono solitamente di piccole dimensioni, con una forma molto simile alla classica chiavetta USB o un piccolo box tondeggiante o quadrato. All’interno di questi dispositivi c’è tutta l’elettronica, circuiti e meccanismi che consentono di gestire una smart TV. I seguenti sono i dongle TV più famosi:


1. Chromecast


Offerto da uno dei giganti dell’elettronica, Google, Chromecast è il dongle classico (quello nuovo è Chromecast con Google TV) in risoluzione HD. È un’ottima scelta dal punto di vista qualità / prezzo e per collegarlo alla TV è sufficiente il cavo HDMI, seguire la procedura di configurazione guidata tramite l’applicazione Home di Google ed infine collegare Chromecast alla rete Wi – Fi di casa. Sul nostro comparatore di prezzi BuyBuyFree, trovi questo prodotto venduto da varie aziende come EuronicsMonclickUnieuro, etc.



Una volta eseguiti questi step, l’utente avrà la possibilità di accedere a tanti contenuti multimediali che normalmente consulta da dispositivi quali smartphone, pc o tablet. Netflix, YouTube, Spotify, Prime Video per citarne alcuni.


Altro vantaggio di Chromecast è che è possibile collegarlo ad un hard disk di rete per avviare lo streaming. La tecnologia alla base di questo dongle è chiamata Google Cast ed è utilizzabile su tutti i telefoni e tablet Android con versione del software 4.1 o superiore. Chromecast è disponibile anche per gli utenti con dispositivi Apple che possano eseguire Chrome. Chromecast è compatibile con smart speaker quali Google / Nest come Google Home, Nest Hub e Nest Mini. Questa tecnologia consente di controllare il televisore tramite l’input vocale.


2. Apple TV


Questo dongle TV è una piccola box prodotta dal gigante Apple per visualizzare contenuti in streaming dalla rete Internet o dalla rete locale. Grazie alla Apple TV è possibile riprodurre contenuti multimediali grazie ad applicazioni come YouTube, Netflix, Apple TV + e Prime Video. Come indicato precedentemente nel caso di Chromecast, anche Apple TV vanta due modelli, il primo è quello di quarta generazione e l’altro è l’Apple TV 4K che rispetto al primo è compatibile con le tecnologie Dolby Vision e HDR10.


3. Amazon Fire TV Stick


Un altro dongle dal nome altisonante è Amazon Fire TV Stick, una semplice “chiavetta USB” che trasforma il televisore in un dispositivo smart. Grazie a questo prodotto made in Amazon, si ha accesso a contenuti video on – demand di Prime Video (sempre di Amazon), Infinity, YouTube. In aggiunta, è possibile installare tante altre applicazioni da riprodurre sul monitor della TV in quanto munito di Android. Il prezzo è contenuto ed i modelli disponibili sono diversi: quello base supporta risoluzioni fino a 1080p e quelli più avanzati supportano la risoluzione 4K.


4. Now TV Smart Stick


Realizzata da Roku, la NOW TV Smart Stick è una chiavetta HDMI che permette di accedere a tutti i contenuti di NOW TV, il servizio di streaming offerto da Sky e da Netflix. Anche questo dongle compatto è semplice da utilizzare perché una volta inserito nella porta HDMI della televisione si ricarica tramite la presa USB della TV stessa o con l’alimentatore in dotazione. Dopo qualche secondo, grazie ad una semplice connessione Wi – Fi, l’utente avrà accesso al vasto catalogo di NOW TV con tutto e di più: programmi on – demand, serie TV, film, i migliori canali di Sky e gli eventi sportivi trasmessi in diretta streaming.


Now TV Smart Stick è la soluzione più indicata per l’utente che desidera abbonarsi alla piattaforma Sky senza installare la parabola e senza vincolarsi ad un contratto. Tramite a questa chiavetta si può avere accesso a tante applicazioni aggiuntive come YouTube, Netflix e Vimeo. Inoltre, tutti i contenuti selezionati nell'applicazione di NOW TV possono essere proiettati sul televisore e la riproduzione è gestibile sia tramite l’app sia tramite il telecomando in dotazione.


Una connessione a Internet è essenziale


La connessione Internet è fondamentale se si vuole usufruire di una smart TV o di una televisione resa tale. Infatti, senza la rete non c’è la possibilità di accedere al contenuto multimediale dato che le applicazioni, i programmi di una specifica piattaforma (Amazon Prime Video, Netflix, YouTube, Disney +, ecc.) e lo streaming sono presenti sul web.


La connessione alla rete può avvenire in tre modi: via cavo (la classica rete LAN / ethernet domestica), tramite Wi – Fi con protocollo di sicurezza WPA e via Wi – Fi con protocollo WPS. Se le condizioni lo permettono, la connessione ideale della smart TV è direttamente al router domestico tramite cavo LAN per una questione di velocità, stabilità del segnale e la semplicità di configurazione. Non sono necessarie password ed il segnale è sempre ottimale.


Qualora la connessione della smart TV al router non sia consentita, i due protocolli Wi – Fi sono l’alternativa. Quello WPA è un tipo di connessione sicura e protetto da una password complessa. Per quanto riguarda il protocollo WPS, la connessione è meno sicura della WPA perché il collegamento tra smart TV e router avviene premendo un tasto presente sul router ed identificato dalla dicitura WPS.


In conclusione, prima di farsi prendere dalla fretta e liberarsi di una TV perfettamente funzionante per il semplice fatto che non è smart, è bene rifletterci. Con un budget contenuto, una televisione in apparenza inutile diventa un dispositivo performante che può essere utilizzato sia come pc (con i vantaggi di uno schermo migliore per resa e dimensione) sia come monitor per proiettare contenuti della rete web come serie TV, film, documentari, programmi TV e tanto altro.

scritto da BuyBuyFree in Notizie

Come trovare il prezzo migliore online
Wed Apr 06 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Come trovare il prezzo migliore online

Risparmia tempo e denaro con

i migliori siti di confronto prezzi

. Scopri come trovare i migliori prezzi online, incluso un elenco dei migliori siti di confronto prezzi. Fare un nuovo acquisto può sembrare un’operazione in apparenza banale: si mette da parte la cifra adeguata, si seleziona l’articolo desiderato, si decide dove comprarlo, si sceglie il metodo di pagamento, si paga, ed il gioco è fatto. Nella vita reale, il meccanismo non è poi così scontato: fare un acquisto può significare giorni di ricerche per

trovare il prezzo migliore

, oltre ad ore ed ore di tempo pensando e riflettendo su quanto sia concreta la necessità di comprare un articolo nuovo.




Uno degli esempi classici è il cambio dello smartphone vecchio per uno di ultima generazione e più performante. A questo punto, lo step successivo è confrontare i prezzi dello stesso dispositivo su diversi negozi, sia che essi siano reali o virtuali.


Con il nascere e lo sviluppo a macchia d’olio dell’e – commerce e l’aumento esponenziale di attività presenti sul web, il confronto e la ricerca di un prezzo più adeguato sono operazioni decisamente più semplici. In passato, prima dell’avvento del marketing online, confrontare i prezzi comportava un po’ di noie e una cospicua perdita di tempo dato che bisognava recarsi presso diversi punti vendita. Attualmente, è sufficiente avviare una ricerca su un search engine per avere, dopo pochi secondi, una lista di prezzi a confronto.


5 consigli critici per trovare il miglior prezzo online


Quando si è alla ricerca del miglior prezzo online bisogna evitare di commettere un errore purtroppo molto diffuso: utilizzare le offerte segnalate dal sito di e – commerce dove si intende acquistare l’articolo. Infatti, nella maggior parte dei casi gli sconti non sono reali o il risparmio è davvero insignificante, soprattutto quando non vi è possibilità di confrontare i prezzi che lo stesso prodotto aveva in passato. Quali sono, quindi, i modi più adatti per trovare il prezzo adeguato?


1. Monitorare i prezzi in tempo reale – tra le migliaia di opportunità che il web offre, c’è anche la possibilità di utilizzare dei sistemi messi a disposizione da diversi siti internet per monitorare i prezzi dei prodotti. Grazie a dei grafici che indicano l’andamento del valore economico del prodotto desiderato, l’utente può decidere di ricevere una segnalazione non appena il costo dell’articolo scende sotto una determinata soglia. Le possibilità di trovare il miglior prezzo online aumentano esponenzialmente ricorrendo a questo criterio.


2. Consultare i siti che confrontano i prezzi – è un metodo molto valido per trovare prodotti in offerta o acquistare al prezzo più basso sul mercato. Un comparatore di prezzi molto comodo per trovare il miglior prezzo sul web è BuyBuyFree: è sufficiente entrare nella pagina principale, scrivere nella barra di ricerca il nome del prodotto da cercare e vedere i prezzi più bassi a disposizione.


3. Website di offerte e coupon – la ricerca sfrenata all’offerta o al coupon per risparmiare è quasi diventata una moda perché molti utenti del web comprano prodotti che non avrebbero mai acquistato se questi non fossero stati scontati. È opportuno distinguere tra i siti internet che permettono di comprare online tramite coupon e quelli che invece hanno il codice sconto da stampare.


4. App per controllare offerte e prezzi – trovare il miglior prezzo online dipende anche dal metodo e dagli strumenti di cui si dispone per raggiungere quest’obiettivo. Ci sono applicazioni che consentono di tenere sotto controllo le offerte ed i prezzi di un prodotto anche con un semplice scanner di codici a barre per trovare informazioni sugli articoli desiderati. È sufficiente scansionare il codice a barre durante lo shopping per scoprire qual è il prezzo più vantaggioso.


5. Feed per offerte e sconti – si tratta di un altro metodo molto interessante perché i feed (o flussi di notizie impostati per trasmettere le informazioni richieste) dedicati alle offerte o le proposte di sconti degli shop virtuali mostrano gli sconti migliori di un determinato momento. Sono tante le webpage che utilizzano i feed per comunicare con i possibili clienti, oltre ad offrire loro la possibilità di iscriversi al feed e rimanere aggiornati.



Come trovare i prezzi più economici su qualsiasi articolo


Nonostante l’e – commerce sia molto diffuso, i negozi reali continuano a svolgere la loro funzione e resistono all’onda d’urto degli acquisti sul web. È però innegabile che, grazie al marketing su internet e l’accessibilità agli shop virtuali, sia più semplice mettere prodotti e prezzi a confronto facilitando così la compera presso il punto vendita. In altre parole, il cliente può fare una prima ricerca sul web piuttosto che buttare ore ed ore passando da un negozio ad un altro in cerca del prezzo che rispecchia il budget a disposizione.


Ma restando nell’ambito virtuale, cosa bisogna fare per trovare i prezzi più economici su qualsiasi tipo di prodotto? La risposta è il comparatore di prezzi BuyBuyFree, una piattaforma presente su internet con un catalogo immenso di articoli per tutti i gusti e per tutte le categorie.


1. Il prezzo migliore online per prodotti di ogni genere


Uno dei portali online che vende articoli di ogni genere è VidaXL , rivenditore internazionale che offre prodotti per la casa, giardino, specializzato nel bricolage, ecc. Il cliente VidaXL che volesse arredare il proprio domicilio può acquistare tutti i mobili online sul sito web dove ci sono articoli per l’arredamento di ogni tipo e per ogni gusto. Altri prodotti in vendita su VidaXL sono gli articoli per animali, giochi e giocattoli per i più piccoli, articoli di ferramenta e per lo sport, ecc. Su questa pagina è possibile acquistare anche prodotti per i neonati quali accessori di trasporto, set da regalo per le mamme in attesa, articoli per la sicurezza del bebè, ecc.


2. Il prezzo migliore online per abbigliamento


I prezzi più economici sull’abbigliamento online sono marcati Guess . Si tratta di un marchio famoso a livello globale che non ha bisogno di tante presentazioni. Nato nel 1981 in California, Stati Uniti, la Guess è specializzata nella produzione di abbigliamento e accessori come borse, zaini, marsupi, portafogli, borse da viaggio, ecc. Le collezioni di abiti e capi d’abbigliamento sono sia per uomini che per donne, oltre a un settore dedicato ai bambini con tanto di borse e accessori, scarpe e costumi.


3. Il prezzo migliore online per prodotti per la casa


Bricoio è il sito in cui si trovano tanti articoli per la casa e tutto ciò che rientra nella categoria del bricolage, l’edilizia, utensileria, ferramenta, climatizzazione e riscaldamento. Con tanti punti vendita sparsi per l’intero territorio nazionale, Bricoio è molto presente anche sul web con numerose categorie di articoli e sezioni come “Le nostre proposte”, “Promozioni”, “Novità”, “Le nostre guide”, ecc. Il marchio Bricoio nasce nel 1986 grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori privati esperti di grande distribuzione.


Oltre agli articoli per la casa, i clienti Bricoio possono acquistare articoli come accessori per le biciclette, auto e moto, un vasto assortimento di prodotti per l’idraulica come tubi e scarichi, rubinetteria, impianti a gas, scaldabagni e caldaie, sanitari, ecc. Sulla pagina online c’è anche una piccola sezione dedicata al settore multimediale con dispositivi ed accessori come mini speaker bluetooth, lampade selfie con piedistallo dotato di treppiede oppure accessori per la TV, cavi e spine di diversi tipi.


4. Il prezzo migliore online per prodotti IT


Unieuro è uno dei pionieri del web in termini di acquisti affidabili. Da un punto di vista dei costi, ePrice vanta prezzi imbattibili sulla maggior parte degli articoli venduti in rete. Lo shop online è all’avanguardia per quanto riguarda la vendita di prodotti online di elettronica. Secondo molti utenti, la pagina web è il miglior negozio in rete (sempre in ambito di elettronica) con categorie ben strutturate che facilitano lo shopping con articoli delle marche più conosciute. Gli sconti sulla maggior parte dei prodotti nel listino sono immediati. Il pro della pagina ePrice è la possibilità di scegliere l’opzione “Pick and Pay” in caso di incompatibilità di orari per la consegna a casa. Non ci sono contro.


5. Il prezzo migliore online per profumi


Douglas è un negozio di profumi presente anche in rete che vende i prodotti delle migliori marche. Si occupa inoltre della vendita di cosmetici e prodotti per il make – up, trattamenti per la cura dei capelli, del corpo e del viso. Lo shop online della Douglas offre prezzi imbattibili ed offerte veramente interessanti il regalo di due campioni di profumi per ogni ordine effettuato sul web.


Con l’evoluzione del mercato virtuale, trovare il prezzo migliore in rete può essere una vera sfida perché la concorrenza è accanita e il numero di shop online aumenta a dismisura anno dopo anno. I siti di e – commerce che promettono la grande occasione o che presentano offerte poco chiare o sconti in realtà inesistenti, sono troppi. Nonostante tutte queste insidie, con dei piccoli accorgimenti e tanta pazienza, aggiudicarsi un articolo per il prezzo migliore sul web è tutto fuorché impossibile.

scritto da BuyBuyFree in Notizie

Cosa mettere in valigia
Mon May 30 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Cosa mettere in valigia per una vacanza

Quando fai le valigie per un viaggio, è importante assicurarsi di portare i vestiti e gli oggetti giusti. Ma prima di fare la valigia, sono alcune cose da considerare. Per esempio devi sapere:


Com'è il tempo nel posto dove vai? Controlla il meteo per assicurarti che non vengano annunciati eventi meteorologici estremi, che potrebbero compromettere i tuoi piani. Tieni conto delle previsioni del tempo quando fai le valigie e preparati a qualsiasi condizione meteorologica.


Cosa vuoi fare in quel posto? Se hai intenzione di fare molte escursioni e vuoi avere tutto a portata di mano, sarebbe meglio affidarsi a uno zaino abbastanza grande con più scomparti. Se invece si optasse per una vacanza all-inclusive, una valigia o un trolley sarebbero un'opzione migliore, insieme a una borsetta, in cui trasportare gli oggetti indispensabili o di valore.


Quanto tempo vuoi restare? Per essere preparati ad ogni situazione e godersi davvero le vacanze, la preparazione dei bagagli merita un'attenzione particolare. Cosa dovresti mettere in valigia per il tuo viaggio? Questa è una domanda che molte persone si pongono prima di partire per un viaggio.


Abbigliamento e accessori. Quando si parla di vestiti, tendiamo tutti ad esagerare e a riempire la nostra valigia o zaino fino al rifiuto, con troppi capi di abbigliamento. Assicurati di avere un cambio di vestiti per ogni giorno e scegli capi di abbigliamento comodi, facili da trasportare e da mantenere, in modo da avere sempre un aspetto ordinato.

Per aiutarti, abbiamo compilato un elenco degli oggetti più essenziali per il viaggio.


Cose da mettere in valigia per ogni tipo di viaggio



Scegli la borsa da viaggio giusta


Una borsa da viaggio è una necessità per ogni viaggiatore. Sarà il tuo compagno di viaggio e dovrebbe essere in grado di trasportare tutto ciò di cui hai bisogno. Devi assicurarti che sia abbastanza grande da contenere tutti i tuoi effetti personali e allo stesso tempo non troppo grande in modo da poterlo trasportare con facilità.


Scegliere la borsa da viaggio giusta è un compito abbastanza difficile. Ci sono molti fattori che devi considerare quando scegli una borsa:


Sul nostro comparatore di prezzi online , puoi trovare Trolley e migliaia di altri prodotti con sconti eccezionali e cashback, offerti in vendita da Guess. Con noi, più acquisti più risparmi! Guess è il sito del famoso marchio in cui potete fare gli acquisti scegliendo tra una vasta gamma di prodotti: dal jeanswear all'abito classico, dagli accessori alle borse. L'accordo tra Guess e buybuyfree fa sì che i tuoi acquisti siano più convenienti grazie a offerte e cashback.


La dimensione della borsa dipenderà dalla durata del tuo viaggio e dallo spazio che hai in macchina o in autobus. La prossima cosa a cui pensare è che tipo di viaggiatore sei: se sei un viaggiatore d'affari, vestiti e accessori adatti al lavoro dovrebbero essere la tua priorità; se viaggi in famiglia, allora il comfort e la comodità per tutti i membri della famiglia dovrebbero essere la tua priorità; se sei un esploratore, la durata e la versatilità dovrebbero essere la tua priorità.


Anche i borsoni sono ottimi in questi casi perché sono grandi e non occupano troppo spazio in macchina o in aereo. Inoltre, i borsoni sono abbastanza versatili da poter essere utilizzati per viaggi brevi o lunghi, sia che tu stia da qualche parte per una settimana o semplicemente per uscire per la giornata!


Cosa mettere in valigia per una settimana al mare


Per fare le valigie per una settimana in spiaggia, devi pensare a cosa farai mentre sei lì. Se trascorrerai molto tempo in spiaggia, sarebbe meglio se avessi messo in valigia qualche asciugamano e crema solare in più. Se esplorerai di più, allora è meglio mettere in valigia scarpe e vestiti comodi che possano sopportare di bagnarsi o sporcarsi.

È importante fare le valigie in modo da rendere il tuo viaggio il più confortevole e privo di stress possibile. Ci sono molti oggetti diversi che dovrai mettere in valigia a seconda della durata del tuo soggiorno e delle attività che prevedi di fare mentre sei lì.


Una vacanza di una settimana al mare è una grande opportunità per rilassarsi e godersi il sole. Ma può essere stressante fare le valigie per una settimana, soprattutto se non hai molta esperienza. Ecco cosa puoi mettere in valigia per una settimana al mare:



Cosa mettere in valigia per una settimana in montagna


Quindi sei stato invitato a trascorrere una settimana in montagna. Cosa dovresti mettere in valigia? La prima cosa da fare è determinare che tipo di montagna visiterai. Se si tratta di una stazione sciistica, puoi portare la tua attrezzatura da sci e lo snowboard. Se è un resort estivo, puoi mettere in valigia pantaloncini e infradito. Una volta presa la decisione, è ora di iniziare a fare le valigie!


Quando fai le valigie per una settimana in montagna, devi considerare che il tempo sarà imprevedibile. Dovresti imballare vestiti, scarpe da trekking e accessori. Prepara abbastanza calzini e biancheria intima perché non sono così facili da acquistare quando sei in movimento. E indispensabile anche un impermeabile, un paio di occhiali da sole e una crema solare. Non si sa mai che tempo trovi mentre sei in montagna. 

Ecco cosa puoi mettere in valigia per una settimana in montagna:



Devi essere molto organizzato


Dai sandali e scarpe da passeggio alla crema solare e agli occhiali da sole, è necessario mantenere tutto organizzato. Per le vacanze, è facile caricare, scaricare e trovare se tutto è ben organizzato. Comprimere i tuoi vestiti molto bene consente di risparmiare fino all'80% di spazio in più, quindi per viaggi lunghi può ridurre la quantità di bagagli di cui hai bisogno.

Oltre al numero di oggetti che metti nel bagaglio, altrettanto importante è il modo in cui sono messi, in modo da poter massimizzare lo spazio a disposizione. Gli esperti consigliano di iniziare mettendo le scarpe (imballate correttamente) nel bagaglio in modo che non occupano troppo spazio.


Poi è il turno dei piccoli oggetti, che possono stare negli spazi lasciati tra le scarpe. Infine, su questa base relativamente uniforme, vengono posizionati a piacere capi di abbigliamento grandi, piegati o arrotolati.

Tutte queste fasi, dalla pianificazione all'imballaggio, ti aiuteranno a raggiungere la tua destinazione con un bagaglio leggero e ben preparato, in modo che sia facile per te disfare le valigie e avere tutto a portata di mano e i tuoi vestiti sembreranno impeccabili. D'ora in poi non ti resta che goderti la vacanza!

scritto da BuyBuyFree in Notizie

 Cosa mettere nell'angolo tra due divani
Wed Jun 08 2022 00:00:00 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Cosa mettere nell'angolo tra due divani

L'angolo tra due divani è un posto difficile da riempire. Decorare la tua casa può essere una delle parti più gratificanti dell'essere proprietario! Tuttavia, a volte può essere scoraggiante quando non sai come riempire le tue stanze con mobili. Quando si tratta di riempire lo spazio tra due divani, abbiamo fatto una ricerca per voi e trovato le migliori opzioni!

Quando si tratta di riempire lo spazio tra i due divani, è possibile utilizzare : una lampada da terra, un tavolino da caffè, una pianta, etc.

Ci sono certamente altri elementi che puoi usare, e le opzioni disponibili dipenderanno dal posizionamento del divano stesso al interno della stanza. Quindi, esaminiamo le nostre opzioni in modo più approfondito, e vi forniremo alcuni esempi lungo la strada!


Opzioni per riempire l’angolo tra due divani


Quando stai arredando una stanza, dovresti considerare i seguenti fattori:


Quando si arreda un soggiorno, la cosa più importante è assicurarsi che lo spazio sia comodo per le persone. Ciò significa che dovrebbero esserci abbastanza posti a sedere e dovrebbe esserci abbastanza spazio di archiviazione per gli effetti personali.


Esistono diversi modi per posizionare 2 divani all'interno della stessa stanza. Oggi ci concentriamo su 2 divani posizionati a forma di L. In questa situazione, sappiamo tutti molto bene che c'è uno spazio tra i due divani che dobbiamo riempire con qualcosa. Naturalmente, se siamo molto semplici nel design, possiamo lasciare quello spazio vuoto.

Ma questo non è il nostro caso, quindi come possiamo decorare lo spazio tra due divani? Per esempio, un tavolino andrebbe bene tra due divani che sono posti di fronte uno all'altro ma forse non è proprio una soluzione adatta a due divani disposti a L.


La posizione perfetta dei 2 divani è tra le varie zone di un open space, lontana dalle zone più rumorose della casa, cioè la cucina e il tavolo da pranzo.


Piante

Le piante sono un ottimo modo per dare vita alla stanza, così come un tocco di colore. Potete usare il lato colorato o potete sceglierne uno che si adatti alla vostra combinazione di colori interni. Con tutte le piante che si trovano sul nostro sito Web, siamo sicuri che troverai qualcosa di adatto per l’angolo tra due divani .



Sulla nostra piattaforma online puoi trovare diverse piante vendute da vidaXL e migliaia di altri prodotti con sconti eccezionali e cashback. Con noi, più acquisti più risparmi! Il soggiorno è la stanza principale della nostra casa, dove passiamo la maggior parte del nostro tempo. Ecco perché dobbiamo renderlo il più confortevole, attraente e funzionale possibile.


Portariviste tra due divani


L'angolo tra due divani è un ottimo posto per un portariviste . Un portariviste è un ottimo modo per aggiungere alcune funzionalità extra a un angolo tra due divani, è un modo semplice ed economico per abbellire lo spazio del tuo soggiorno.

Puoi tenere tutti i tuoi materiali di lettura preferiti in un unico posto e a portata di mano. Su BricoBravo trovi diversi modelli di portariviste a un ottimo prezzo. 


In più se sei registrato sul comparatore di prezzi BuyBuyFree con l’acquisto online del prodotto avrai diritto al cashback. Un angolo è un'area che può essere difficile da decorare, ma un portariviste può dargli un po' di carattere e farlo sembrare più uno spazio abitativo. Il materiale dovrebbe essere durevole e facile da pulire.


Lampada da terra


Per riempire lo spazio tra due divani o perché hai bisogno di più luce, una lampada in piedi è un modo elegante per riempire ogni spazio. Con tante forme e stili in cui sono disponibili, non sarà difficile trovarne una che si adatti al tuo soggiorno! Le lampade da terra sono l'aggiunta perfetta a qualsiasi spazio abitativo, sono ottimi per creare un'atmosfera accogliente e possono anche essere molto utili. Sono spesso utilizzati in soggiorni, camere da letto o altre aree in cui lo spazio è limitato.



Le lampade da terra possono essere realizzate con una varietà di materiali tra cui metallo, legno e vetro. Sono spesso utilizzati con lampadine a incandescenza, ma possono anche essere dotati di tubi fluorescenti o lampade a LED.

Lampade è il sito che offre soluzioni di illuminazione sia per la sala da pranzo, per il nostro ufficio che per locali commerciali. Grazie ai più di 14.000 lampade e lampadine disponibili, non è mai stato così facile personalizzare i tuoi accessori di luce in base ai tuoi specifici bisogni. L'accordo tra Lampade e buybuyfree fa sì che i tuoi acquisti siano più convenienti grazie a offerte e cashback.




L’angolo del vintage


Se sei un collezionista di pezzi vintage e ti piacciono le atmosfere datate, questa soluzione sarà perfetta per i tuoi occhi. L'angolo tra due divani può diventare un piccolo spazio espositivo per la vostra collezione.



Questo angolo può diventare un piccolo museo personale. Arricchirlo come volete, magari esponendo la vostra collezione di vecchie macchine fotografiche, una vecchia macchina da scrivere sopra un tavolino o, perché no, oggetti decorativi che appartenevano ai nostri nonni.


Un tuo angolo Bar tra due divani


Lo scopo dell'angolo bar è quello di offrire ai ospiti un ambiente dove potersi rilassare e gustare i propri drink in tutta privacy. Possono essere visti come un punto focale per la stanza. In questo spazio tra due divani puoi esporre le tue bottiglie pregiate .



La distanza ideale tra due divani


La distanza ideale tra due divani dipende sempre dal spazio che abbiamo a disposizione nel nostro soggiorno. Per determinare la giusta distanza tra due divani a L, ci sono alcuni fattori che devono essere presi in considerazione.

Il fattore più importante è la dimensione della stanza, che determinerà la quantità di spazio disponibile per il posizionamento dei mobili. La distanza dovrebbe anche essere comoda per le conversazioni e non troppo vicina per sembrare un'invasione dello spazio personale.


Per riempire lo spazio tra i divani, di solito si consiglia di scegliere tra una lampada da terra in piedi, un tavolino con una lampada da tavolo o un vaso pieno di fiori. Questo crea un aspetto moderno e artistico per completare la stanza. Scegli ciò che funziona meglio per la tua stanza.


Qual è la distanza minima tra divano e Tv?


Distanza minima tra divano e tv dipende sempre dalla dimensione del TV . La regola generale è che una distanza di 1,6 volte la diagonale dello schermo della tua tv è la più adatta. A parte la distanza dal divano, bisogna tenere conto dell'altezza a quale bisogna mettere la TV, a circa 90 cm-1 m da terra.


Conclusione


In conclusione, se hai un soggiorno piuttosto grande e lo hai arredato con due bei divani, puoi scegliere innumerevoli soluzioni per riempire lo spazio tra di loro. Dipende solo dai tuoi gusti.

scritto da BuyBuyFree in Notizie

Cosa mettere sul camino rustico
Tue Jul 12 2022 10:13:36 GMT+0200 (Ora legale dell’Europa centrale)

Cosa mettere sul camino rustico

Un camino rustico è definito principalmente dai materiali utilizzati per la sua costruzione e il suo stile dipende dallo stile delle case in cui si trova. I materiali naturali e le trame grezze sono la chiave dello stile rustico che crea interni confortevoli e invitanti. Questi sono spesso rivestiti in pietra naturale o mattoni rossi, molti caminetti assumono naturalmente un aspetto robusto, ma è possibile aggiungere ancora più carattere con un design rustico del mantello.


Pietre intagliate, legno recuperato e verniciature scrostate possono essere il complemento perfetto per il vostro caminetto.Un camino rustico con legno riciclato può portare un senso di armonia e calore nella vostra casa. Il legno riciclato ha la patina del tempo e può essere lasciato nel suo colore naturale senza essere carteggiato o verniciato. Ha un fascino particolare che completa la stanza con altre decorazioni in rattan o ferro. Per progettare un caminetto che soddisfi tutti gli standard di sicurezza e sia funzionale, è necessario adottare una serie di misure:


  • Il caminetto rustico deve avere un'uscita di fumo all'esterno della stanza.
  • La dimensione della canna fumaria è di 200 mm di diametro, più l'isolamento, obbligatorio per motivi di sicurezza, che può avere un diametro compreso tra 250 e 300 mm.
  • Deve essere costruito con il sistema costruttivo tradizionale.
  • I camini rustici possono essere dotati di porte di protezione.
  • I sistemi di recupero del calore e i regolatori di tiraggio sono progettati per questo tipo di caminetto a legna.


Come valorizzare il caminetto?


Se avete la fortuna di possedere un camino, saprete già bene che questo elemento d'arredo è in grado di rendere l'atmosfera della zona giorno più "calda" e accogliente. Ebbene, con un po' di fantasia e qualche semplice intervento è possibile arredare il camino e valorizzarlo ancora di più, e in questa guida vi daremo una serie di idee e ispirazioni per decorarlo al meglio! Eccovi qua una guida con una serie di ispirazioni e idee per decorare il camino e creare ambientazioni di stile con semplicità e fantasia:


Un'idea semplice e intelligente: lo specchio sopra il camino


Aggiungere una superficie riflettente sopra il camino è un'ottima idea per decorare il soggiorno e lo spazio sopra il camino, ma ricordate che gli specchi sono di grande aiuto per aumentare la profondità percepita della stanza.


Un'idea autunnale: decorare il camino con le zucche!


Le zucche sono un po' il simbolo dell'autunno (e di Halloween, ovviamente), perché non usarle per decorare il camino prima dell'inverno?

Un consiglio: utilizzate una palette autunnale bilanciando l'arancione delle zucche con il marrone (il colore delle foglie morte) e alcuni elementi bianchi per alleggerire l'ambiente.


Un gioco di luci LED…


Chiudiamo questa guida dedicata all'arredamento del camino con tre ispirazioni per giocare con l'illuminazione e rendere l'atmosfera del salotto davvero irresistibile.


La prima idea per illuminare al meglio il vostro camino (o un finto camino decorativo) è questa: luci a led da utilizzare per creare un affascinante gioco di luci sui ceppi di legno. Un allestimento molto semplice che renderà il vostro salotto più accogliente in un attimo!

La seconda idea è il calore accogliente delle candele per decorare il camino…

Le candele sono atmosfera e magia, perché non usarle per riempire la bocca del camino e creare un effetto "wow" .Naturalmente, potete anche utilizzare piccoli candelieri per decorare la mensola del camino: scommettiamo che l'intera stanza sembrerà subito più "calda" e decorata con personalità?

E infine la terza idea è il fascino delle lanterne per un romantico salotto con camino!

Se volete decorare l'interno del camino, vi consigliamo di scegliere lanterne di grandi dimensioni, mentre portacandele più piccole abbelliranno la mensola del vostro camino con stile e semplicità. Le lanterne sono complementi d'arredo dal fascino intramontabile e potete utilizzarle anche per decorare il vostro camino a Natale


Quali oggetti mettere sul camino?


I camini sono spesso il punto focale delle stanze in cui si trovano. Scoprite come valorizzarle al meglio con queste idee di arredamento per caminetti. Come per ogni altra esposizione domestica, anche quella della cappa del camino richiede un certo equilibrio e una certa proporzione. Non collocate oggetti a caso. Indipendentemente da ciò che vi si inserisce, tenete a mente i seguenti suggerimenti.Queste semplici linee guida vi aiuteranno a prendere decisioni ponderate sull'arredamento del mantello:


  • Variazione: Utilizzate oggetti di forme e dimensioni diverse. Iniziate con oggetti più alti nella parte posteriore e utilizzate oggetti più piccoli man mano che procedete.
  • Stratificazione: Non abbiate paura di mettere gli oggetti uno di fronte all'altro: questo crea profondità. Ricordate che un caminetto non è una fotografia e che le persone non lo guarderanno sempre in modo diretto. Gli elementi in primo piano devono sovrapporsi a quelli in secondo piano, in modo che nessun elemento venga oscurato.
  • Connessione: Cercate di non utilizzare un assortimento totalmente casuale di oggetti. Trovate oggetti che si completino a vicenda per colore, stile o tema. Gli oggetti devono essere collegati tra loro in qualche modo.
  • Proporzioni: L'equilibrio non significa necessariamente che tutti i pezzi siano uguali. Diversi oggetti leggeri su un lato possono essere bilanciati con un oggetto visivamente pesante sull'altro.
  • Pezzo d'accento: Per creare un vero e proprio focus e richiamare l'attenzione su un pezzo, posizionate un elemento di grandi dimensioni al centro.
  • Evitare il sovraffollamento: Non mettete così tanti oggetti sulla mensola del camino da farla sembrare disordinata. Date spazio agli oggetti, altrimenti si perderanno nel disordine.


La cosa davvero importante da ricordare è che nessun allestimento è permanente. Potete sempre spostare gli oggetti e giocare con l'allestimento.


Come abbellire il camino: 10 oggetti da mettere sul camino


Grandi oggetti per la decorazione del caminetto:


Non sapete cosa mettere sul vostro caminetto? Ecco alcune idee:


  • Cornici per quadri
  • Candelieri
  • Statue
  • Vasi
  • Orologi
  • Scatole decorative
  • Stampe, quadri e specchi incorniciati (appoggiati alla parete di fondo per un look informale, poi disponete davanti a loro pezzi più piccoli)
  • Piatti decorativi (su supporti)
  • Pile di libri
  • Scatole per ombre con oggetti interessanti montati su di esse


Conclusione


L'attuazione di tutte queste idee di arredamento per caminetti rustici renderà la vostra casa uno spazio naturale, molto accogliente e in grado di offrire un luogo in cui rilassarsi e apprezzare semplicemente la natura.L'aspetto migliore è che non sarà molto costoso, ma solo creativo e spiritoso.

scritto da Buybuyfree in Notizie

Pagina 1 di 1
Comparatore di prezzi BuyBuyFree
mani acquista e cashback

Non perdere il cashback sul tuo acquisto

Accedi o registrati
Il cashback ti verrà assegnato da buybuyfree dopo il tuo acquisto solo se sei registrato

Le tue wishlist

Crea una nuova lista

Le tue liste di negozi preferiti

Crea una nuova lista